Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 23 Luglio 2019, ore 09:35

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Dichiarazioni Post partita ,
,
a cura di Federico Formica
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 281 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 14 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Daniele Pradè in conferenza stampa
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Pradè si appiglia all arbitraggio

Lecce-Roma 2-2 2005-2006 Serie A
Il dirigente critica l operato di Rizzoli e parla di Cassano

Id Article:9863 date 5 Dicembre 2005

Roma, Nel dopo partita, il direttore sportivo della Roma, Daniele Pradè, non risparmia critiche all'arbitraggio di Rizzoli. Premettendo che "Noi parliamo pochissimo di arbitri" , Pradè indica l'oggetto delle sue lamentele: " il rigore che non ci è stato dato nel primo tempo era netto. Il fallo di mano di Vucinic l'hanno visto tutti". E il presunto fallo che ha portato al penalty per i pugliesi? "Io lì il fallo non lo vedo...in generale è un periodo che gli arbitri, con noi, non sono fortunati, e tutti questi episodi alla fine del campionato, fanno la differenza".
Il direttore sportivo quindi preferisce difendere la squadra: "Oggi c'erano sei assenze importanti,ma la squadra era competitiva" anche se il doppio vantaggio buttato al vento forse meriterebbe qualche tirata d'orecchie ai giocatori. Compito che (si spera) si assumerà Spalletti.
Qualche parola su Cassano è inevitabile, anche se le frasi di Pradè sono inevitabilmente qualcosa di già sentito, lunedì ci sarà la sentenza del TAS sul caso Mexes, che qualcosa a riguardo potrebbe smuovere: "Il contratto di Cassano? Abbiamo fatto un'offerta al calciatore, offerta che lui ha rifiutato. Aspettiamo la sentenza del Tas di domani, poi vedremo".

Federico Formica