Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Lunedi 22 Luglio 2019, ore 20:19

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Dichiarazioni Post partita , SkSoggetto Dichiarante:L.Spalletti ,
,
a cura di Federico Formica
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 281 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 14 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Primo piano del mister Luciano Spalletti  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

"Ma noi abbiamo lottato"

Stella Rossa-Roma 3-1 2005-2006 Coppa Uefa
Spalletti è deluso e pizzica Cassano

Id Article:9817 date 2 Dicembre 2005 Dichirazione di: Luciano Spalletti

Roma, Inevitabile essere delusi. Spalletti in conferenza pre-partita l'aveva detto chiaro e tondo: la Roma a Belgrado era venuta per vincere, ma torna in Italia con tre gol incassati.
"Questo risultato fa rabbia, ci tenevo molto a fare bene qui. Il finale però è troppo severo, noi abbiamo lottato fino alla fine. De Rossi e Aquilani in particolare mi sono piaciuti, ma il risultato sminuisce tutto". E critica l'arbitraggio, pur non accampando scuse che saprebbero tanto di arrampicata sugli specchi: "Bisogna dire che il rigore su Alvarez c'era, ed era netto, inoltre Zigic era in fuorigioco al momento del gol. Ma io non posso cambiare certo queste decisioni, io faccio l'allenatore e ho altri compiti".
Infine arriva la tirata d'orecchie, assolutamente doverosa, per Antonio Cassano che sul 3-1 ha buttato via un rigore,che definire "a cucchiaio" sembra oltraggioso. Eppure il tentativo era proprio quello. Una prova di sufficienza e di poca intelligenza nel capire che c'è un momento per la giocata di fino e un altro per la sostanza. Spalletti è laconico: "Lo conosciamo, lui è estroso, si è sentito di batterlo così... certo il rischio in questi casi è di fare una brutta figura".
La speranza è che negli spogliatoi si sia fatta sentire la voce di Spalletti, forte e chiara. La squadra corre il rischio di tornare in crisi e al tecnico spetta correggere la rotta. Spalletti la vede così: " Ora la qualificazione dipende da noi, purtroppo le sconfitte lasciano sempre delle scorie".

Federico Formica