Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 17 Luglio 2019, ore 08:32

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Mondo Giallorosso ,

a cura di Luca Valletta

La figlia del Presidente Sensi, Rosella: che intenzioni ha per il futuro?
(Premi per la FOTO Ingrandita)

 Cassano è un bugiardo

Dura replica di Rosella Sensi alle dichiarazioni del giocatore, sempre più lontano dalla Roma.

Id Article:9287 date 20 Ottobre 2005

Roma,

Era facile attendere una ferma risposta della società giallorossa alle accuse che Antonio Cassano aveva fatto davanti ai tifosi lo scorso martedì. Nel corso del viaggio per Tromsoe, Rosella Sensi ha preso in pugno la situazione ed ha messo i puntini sulle i all'intera vicenda. "Noi non stiamo prendendo in giro nessuno, è lui che lo sta facendo con i tifosi, la società ed i compagni. La Roma non ha mai offerto a Cassano 25, 3 milioni di euro, quella, semmai, è la richiesta che ci è stata fatta.". E'un fiume in piena l'Amministratore Delegato della Roma che dimostra di non aver digerito le frasi del barese e, anzi, lo mette sull'attenti. "Sabato ho detto che ogni discorso con Cassano era chiuso. Ora, i nostri legali stanno valutando le sue dichiarazioni e non escludo nessun tipo di azione. Per quanto mi riguarda,io non ho più nessuna intenzione di parlare con il giocatore, perché non è una persona coerente". Sulla vicenda Cassano è, poi, intervenuto anche Bruno Conti che, dai microfoni di Centro Suono Sport ha cercato di allontanare la discussione dall'ambiente giallorosso. "Roselli Sensi ha fatto un offerta chiara ad Antonio, ma lui non ha ancora dato la sua risposta. Non possiamo, però, continuare a parlare di questa situazione perché rischiamo di coinvolgere tutto l'ambiente e di ripetere le vicende dello scorso anno.". La bufera su Cassano non accenna a placarsi e, anzi, ogni giorno che passa si va sempre più intensificando, arrivando anche a macchiare una settimana delicata come questa che precede il derby.



Luca Valletta