Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Giovedi 19 Settembre 2019, ore 14:39

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Mondo Giallorosso ,
,
a cura di Francesco Conti
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 286 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 3 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
daniele Pradè, dirigente della Roma, in conferenza Stampa
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Pradè sul caso Sensi-Bergamo: "Notizia infondata, prenderemo provvedimenti"

Il direttore sportivo della Roma preannuncia azioni legali riguardo le voci di un presunto illecito da parte del presidente Franco Sensi

Id Article:9126 date 3 Ottobre 2005

Roma,

E' un Daniele Pradè più carico che mai quello che si presenta in sala stampa per rispondere alle voci riportate da alcuni quotidiani riguardo il presunto tentativo di corruzione nella stagione 2002/2003 da parte di Franco Sensi nei confronti di Paolo Bergamo, allora designatore arbitrale.

 

"La notizia è del tutto infondata - afferma il direttore sportivo della Roma - e saremo molto duri con chi ha messo in giro queste notizie prive di fondamento. Ci faremo sentire anche legalmente valutando tutte le opzioni possibili così tuteleremo anche i nostri azionisti."

 

Si è parlato anche di un avviso di garanzia che sarebbe giunto al presidente Sensi. Il ds Daniele Pradè ribatte duramente: "Mai esistito alcun avviso di garanzia,non ne sappiamo nulla. All'epoca, tra l'altro, lo sponsor non era più quello(l'Ina Assitalia ndr) e il presidente aveva altri problemi.

Ora - rincara la dose Pradè - raccoglieremo tutte le informazioni che sono state date in modo inesatto e prenderemo provvedimenti per difendere la nostra società che è sempre stata seria e dimostreremo di esserlo anche in questo caso".

 

Conclusione riguardo la reazione di Franco Sensi alla notizia: "Come ha accolto la notizia il presidente? Da una parte si è fatto una risata, ma dall'altra è furibondo".

Francesco Conti