Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Lunedi 22 Luglio 2019, ore 04:30

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Mondo Giallorosso ,
,
a cura di Federico Formica
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 281 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 14 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Fabio Capello, allenatore della Juventus  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Capello: "Cassano? Mai voluto".

Intanto Pradè conferma: Cassano resterà

Id Article:8690 date 9 Settembre 2005

Roma,   In un'intervista al Corriere della Sera, Fabio Capello affronta l'argomento mercato, nel quale non possono mancare i riferimenti a Cassano e Amantino Mancini, due prede molto desiderate dall'entourage juventino. Prede che tuttavia sono rimaste dove stavano.
 Riguardo l'esterno brasiliano, il tecnico juventino conferma che "Mancini mi interessava, ne abbiamo anche parlato ma la Roma lo ha dichiarato incedibile". Ma quando si apre l'argomento Cassano, ecco che spunta il naso di Pinocchio: "Cassano? Non l'abbiamo mai chiesto. Alla Juve abbiamo cinque attaccanti di grande livello".

 Intanto nel pomeriggio ha parlato Daniele Pradè, direttore sportivo della AS Roma, impegnato nella riunione di Lega proprio nella capitale. Pradè conferma l'ottimismo: "Per il rinnovo sta andando tutto bene". Il futuro in bianconero sembra decisamente allontanarsi per Antonio Cassano: "Se in futuro vedremo Cassano con la maglia della Juventus? Non credo proprio".


 Riguardo la partita di domenica Udinese-Roma,il difensore-bandiera dei friulani, Valerio Bertotto, non ci sarà a causa di una stomatite virale. Il capitano dei bianconeri non potrà quindi incontrarsi con il suo ex allenatore Luciano Spalletti, del quale parla comunque molto volentieri : "Spalletti ha fatto un ottimo lavoro. Mi dispiace che non ci sia più, abbiamo sempre avuto un bel rapporto. E' un vero professionista. Cos'è cambiato nella Roma? Sicuramente i giocatori hanno preso coscienza delle loro qualità. Purtoppo i periodi difficili come quelli della scorsa stagione possono capitare; ma con l'arrivo di Spalletti  è cambiata la mentalità".


 Intanto a Trigoria proseguono gli allenamenti. Mexes e Dacourt restano ancora indisponibili.

Federico Formica