Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Lunedi 22 Luglio 2019, ore 04:04

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Mondo Giallorosso ,

a cura di Luca Valletta

L'esultanza di Amantino Mancini con le braccia al cielo in segno di ringraziamento a Dio.
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Mancini prepara il  tacco di Dio

Amantino e Cassano sono apparsi in grande forma nella partitella in famiglia di mercoledì

Id Article:8672 date 8 Settembre 2005

Roma,

Sembravano destinati a lasciare Roma tra mille polemiche ed, invece, si sono di colpo trasformati in fondamentali assi nella manica per mister Spalletti. Parliamo, naturalmente di Amantino Mancini e Antonio Cassano. Il primo è rientrato nella giornata di martedì dalla visita familiare in Brasile ed ha ripreso, ieri, a lavorare con i compagni mostrando una condizione eccezionale e una voglia di giocare da far paura a qualsiasi avversario. Il talento barese atteso, invece, dal colloquio con la società capitolina per questo fine settimana, sembra aver ritrovato la voglia di sacrificarsi e ritrovare il feeling perduto con il popolo romanista. Il risultato di questo incredibile connubio, si è trasformato nell'allenamento di ieri, nel remake di un film ancora ben impresso nelle menti dei tifosi giallorossi: il noto "Tacco di Dio". Nel corso della partitella in famiglia,infatti, Cassano ha servito in profondità il brasiliano che, felice di continuare a stupire, ha pensato bene di sospendersi in volo e depositare il pallone in rete con un pregevole colpo di tacco. Gli abbracci tra i due talenti, che Spalletti sogna sempre più di frequente di poter inserire contemporaneamente (accordo Cassano-Roma a parte), stanno a testimoniare un attaccamento che non può far altro che giovare ad una Roma che ha fame di vittorie. Se, poi, si pensa che a loro potranno essere affiancati nomi del calibro di Totti, Montella, Nonda, Taddei e tanti altri, è lecito concedere al popolo giallorosso la possibilità di sognare una stagione da favola.



Luca Valletta