Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 19 Marzo 2019, ore 02:43

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Italia , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Vieri in azione
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Qualificazioni mondiali 2006. Scozia e Italia pareggiano 1 a 1.

Al vantaggio scozzese replica nel secondo tempo Grosso.

Id Article:8659 date 5 Settembre 2005

Roma,

Ancora una volta ci troviamo a dover decidere se il bicchiere e mezzo pieno o mezzo vuoto. Il pareggio è senza dubbio un altro passo avanti verso la qualificazione ai mondiali di Germania e siamo sempre primi nel girone, ma allo stesso tempo con la vittoria della Norvegia adesso ci troviamo la squadra scandinava a solo due punti di distanza anche se gli azzurri possono contare su un calendario meno impegnativo.

A Glasgow si è vista  un'Italia sprecona e una Scozia che ha fatto ben poco: un tiro e un gol, siglato dall'imprendibile Miller (autentica spina del fianco e capace da solo di mettere in apprensione tutta la retroguardia azzurra) abile tra l'altro a sfruttare l'ennesimo errore difensivo del recidivo Zaccardo ( che aveva sbagliato pure a Dublino anche se quella era un amichevole). Lippi, che continua a non considerare Panucci una possibile alternativa, deve assolutamente trovare un terzino destro affidabile in quanto il difensore palermitano deve ancora maturare parecchio. Poi nella ripresa, con la Scozia barricata a difesa del vantaggio, ha pareggiato il difensore Grosso, entrato al posto di Zaccardo,  con una rete da consumato bomber. Un pareggio meritato perché gli azzurri hanno attaccato di più e Vieri, dopo aver reclamato giustamente un rigore per atterramento in area non visto dall'arbitro sul finire del primo tempo, nella ripresa si è divorato a porta vuota un gol già fatto su imbeccata di un Totti, bravo a giostrare a centrocampo ma apparso un pò troppo timido in certe circostanze. Bene Camoranesi, male il tridente poco incisivo in fase conclusiva: Iaquinta prima (quasi scomporso alla distanza) e Toni poi non hanno mai messo in pericolo la porta scozzese anche se si sono resi protagonisti di qualche situazione interessante. 

Sorpresa per l'esclusione dall'undici iniziale di Gilardino (spedito direttamente in tribuna) e dato alla vigilia come sicuro titolare un po da tutti. Le ragioni esclusivamente legate a scelta tecnica del C.T. Lippi,che ha giudicato il milanista non è al meglio della condizione e probabilmente utilizzerà il giocatore a Minsk.


Per la verità nel finale di gara gli azzurri hanno premuto, creando alcune occasioni, ma gol non se ne sono visti e il pareggio alla fine è stato il risultato più giusto. Mercoledì contro la Bielorussia ci aspetta un'altra partita difficile, ma con un altro risultato utile la qualificazione sarebbe ad un passo.

A fine partita Lippi si è dichiarato soddisfatto per la prestazione della squadra: "Ma non per il risultato". E non conosceva ancora il risultato della Norvegia...

I TABELLINI


SCOZIA (4-1-4-1): Gordon; Mc Namara, Webster, Weir, Alexander; Dailly; Flethcer, Ferguson, Quashie (22' st Mc Cann), Hartley; Miller (31' st Beattie).
In panchina: Douglas, Murray, Caldwell, Mc Fadden, O Neil. Allenatore: Smith

ITALIA (4-2-3-1): Peruzzi; Zaccardo (1' st Grosso), Nesta, Cannavaro, Zambrotta; Gattuso, Pirlo, De Rossi (15' st Camoranesi); Totti, Vieri, Iaquinta (26' st Toni).
In panchina: De Sanctis, Materazzi, Barone, Del Piero.
Allenatore: Lippi

ARBITRO: Michel (Slovacchia)
RETI: 13' pt Miller, 31' st Grosso

 



Antonio Dir. Delle Site