Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Lunedi 22 Luglio 2019, ore 03:21

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Mondo Giallorosso ,
,
a cura di Federico Formica
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 281 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 14 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Cassano esulta salutando il pubblico a torso nudo
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Cassano- Roma non c'è accordo

Sul fronte arrivi spuntano i nomi di Parisi e Lima

Id Article:8364 date 24 Giugno 2005

Roma, Non ha avuto buoni risultati l'incontro che si è tenuto ieri a Villa Pacelli tra il procuratore di Antonio Cassano, Giuseppe Bozzo, e i dirigenti giallorossi Daniele Pradè e Rosella Sensi.La società ha provato a raggiungere un accordo sul prolungamento del contratto ma tra l'offerta della Roma (2,8 milioni) e la richiesta del procuratore (praticamente un ingaggio alla Totti) c'è un abisso. A parte le dichiarazioni di circostanza "Non si e' deciso nulla. Rinnovo di contratto? Non aggiungo altro. E' stato un incontro sereno e positivo sotto ogni punto di vista. E' stato importante vedersi" di Pradè, a questo punto sembra molto più probabile che Cassano parta quest'estate, visto che tra un anno andrebbe via a 0 euro.Per un Cassano che scalpita per andarsene c'è un Parisi che non vedrebbe l'ora di accasarsi a Trigoria. Le sue parole di ieri sono piuttosto chiare: "Giocare nella Roma per me sarebbe bellissimo,è una grande società e una grande squadra. Sebbene sia legato molto al Messina e alla Sicilia l'offerta di una squadra così blasonata la prenderei in seria considerazione". L'esterno offensivo del Messina potrebbe essere l'ideale per sostituire un'eventuale (ma sempre più probabile) partenza di Amantino Mancini.Ma in questi giorni si parla anche di ritorni. Prende sempre più corpo l'ipotesi di Lima giallorosso. Dopo una stagione ad altissimo livello nella Lokomotiv e il premio di miglior giocatore del campionato russo, gli ex sovietici vogliono addirittura spedirlo nella loro Nazionale. Ma Lima lunedì sarà a Roma, non per parlare con la dirigenza ma per prendere la cittadinanza italiana. Il suo procuratore Antonio Stinà, a SPQRadio, ha ammesso che "se la Lokomotiv lo libera, Lima tornerà a giocare nella Roma".

Federico Formica