Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 23 Gennaio 2019, ore 00:43

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 1747 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 13 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

Id Article:835 date 20 Marzo 2003

Roma, Per il secondo anno consecutivo la Roma arriva ad un passo dai quarti di finale ma poi all'ultima partita non riesce a qualificarsi, questa volta pareggiando una partita che avrebbe meritato di vincere. Va comunque detto che alla luce della vittoria del Valencia sull'Arsenal, gli eventuali tre punti contro l'Ajax non avrebbero certo cambiato le cose, ma avrebbero...almeno visto finalmente la Roma sfatare il tabù Olimpico e vincere la prima partita di Champions della stagione, cosa che forse avrebbe aumentato i rimpinati per una qualificazione che sicuramente era alla portata della squadra di Capello, ma che avrebbe dato un'effimera gioia ai tifosi, gli unici che meritano un plauso per aver sempre incitato la squadra fino alla fine. Purtroppo la leggerezza con cui sono state affrontate le prime gare ha pesantemente compromesso il cammino della compagine giallorossa, anche se la vittoria di Valencia aveva ravvivato la speranza nell'impresa....impossibile.
Gli errori però sono stati commessi quando la squadra, incapace di mostrare il carattere e la grinta degli ultimi tre incontri, era andata malamente a perdere ad Amsterdam e in casa contro un Valencia che era chiaramente venuto a Roma per strappare un pari. Le colpe per questa eliminazione sono tante e di tutti. Gravi danni sono stati provocati dall'eccessivo nervosismo di alcuni giocatori fondamentali in alcuni dei momenti topici, rei di essersi beccati qualche cartellino giallo di troppo per poi dover saltare per squalifica alcune tra le sfide più importanti. Le colpe del tecnico sono state quelle di non riuscire a far rendere i giocatori per quello che valgono,spesso sbagliando formazione e comunque senza mai rischiare nulla se non nell'ultima mezzora contro l'Ajax dove finalmente veniva sostituito Lima e veniva schierato il tridente Cassano-Montella-Delvecchio. Alla società va invece rimproverato, oltre alla carente campagna acquisti estiva, di non essere riuscita a pescare nel mercato di riparazione di gennaio almeno un rinforzo che avrebbe potuto essere utile alla causa anche in coppa.
Venendo alla partita di questa sera, dispiace che il vecchio Pluto Aldair, probabilmente alla sua ultima apparizione in Champions League da calciatore, non sia riuscito a segnare, colpendo una clamorosa traversa.
Abbiamo capito che di questi tempi, tra gli attaccanti romanisti quello che vede la porta è solo Cassano; che Cufrè è in prospettiva un ottimo difensore; che oltre ad Antonioli, anche per Pelizzoli l'aria di coppa non fa un bell'effetto viste le colpe sulle reti beccate, e che Fuser, anche se solo per 15 minuti, potrebbe ancora essere in grado di fare la differenza.
Per tutti comunque ci dovrebbe essere un supplemento di esercizi relativi ai tiri in porta ........
Adesso c'è da salvare l'onore in campionato (si rischia di non centrare nemmeno la zona intertoto) e vincere la Coppa Italia, che tra l'altro significherebbe entrare in coppa Uefa nella prossima stagione.
Certo, traguardi minori ma che almeno in parte potrebbero alleviare l'amarazze per una stagione fino ad ora deficitaria.





Antonio Dir. Delle Site