Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Giovedi 19 Settembre 2019, ore 09:14

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 633 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Cassano in azione in Atalanta-Roma
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Roma vincente e salva.

Atalanta-Roma 0-1 2004-2005 Serie A
Sfruttando l'effetto coppa italia la Roma batte l'Atalanta, agguantando una salvezza che avrebbe dovuto raggiungere già tempo.

Id Article:8071 date 22 Maggio 2005

Roma, L'incantesimo è stato spezzato definitivamente. La magica notta di Udine ha avuto un effetto taumaturgico su tutta la rosa romanista trasmettendo quella serenità e quella tranquillità necessarie per tornare alla vittoria in campionato, perdipiù in trasferta, dopo mesi di sconfitte e pareggini. Per via della classifica corta con la vittoria di oggi la Roma si porta non solo al riparo dalle zone basse della classifica ma anzi arrivando a quota 44 raggiunge un tranquillo ottavo posto in condominio con Cagliari e Livorno. A farne le spese è stata una discreta Atalanta, che per quanto mostrato nella seconda parte del campionato avrebbe ampiamente meritato la salvezza, ma che oggi ha patito non poco l'ansia da risultato obbligato che per buona parte della gara ha condizionato il rendimento degli stessi giocatori di Delio Rossi. Se poi ci sommiamo il caldo e le assenze allora ecco spiegato come oggi la partita non sia stata certo una di quelle da vedeoregistrare per mostrare alle generazioni future. Per entrambe contava un solo risultato, la vittoria: la Roma è riuscita nell'intento e può adesso affrontare l'ultima gara del campionato contro il Chievo senza alcun patema, mentre per l'Atalanta viene matematicamente sancita la retrocessione in serie B.Entrambe le formazioni optavano per un prudente 4-4-2, e nel primo tempo di emozioni se ne vedevano veramente poche. La Roma cervava di fare la partita e di imbastire il gioco mentre l'Atalanta, molto corta, aspettava il momento buono per partire in contropiede e cogliere di sorpresa la retroguardia romanista. Risultato: pochi tiri e due occassioni, una per parte, non sfruttate a dovere per imprecisione nell'ultimo tocco sotto porta. Nella ripresa l'Atalanta era subito pericolosa con Makinwa ma un attento Curci deviava in angolo; immediata la reazione della Roma che due minuti dopo,al 50', passava in vantaggio con una classica azione di contropiede impostata da Mancini e finalizzata da un pregevole tiro d'esterno di Cassano. L'Atalanta cercava di reagire e al 65' era l'ex Bernardini ad impegnare Curci con un tiro insidioso dalla distanza che il giovane portiere romanista riusciva con bravura a deviare in angolo. Delio Rossi cerva di sbloccare la situazione ricorrendo ai cambi di Pagano per Mingazzini, Montolivo per Migliaccio e Lazzari per Marcolini, diversamente da Bruno Conti che invece effettuava le sostituzione per rimpiazzare gli infortunati Mexes, Cassano e Chivu con rispettivamente Scurto, Aquilani e Xavier (alla sua seconda presenza in campionato). I bergamaschi sospinta dal pubblico, nonostante la pressione esercitata, si rendevano pericolosi solo con Lazzari (tiro fuori di pochissimo) mentre la Roma pur controllando la situazione non riusciva a raddoppiare e chiudere i giochi sprecando malamente almeno tre occasioni limpidissime; macroscopica quella di Montella che sbagliava il controllo davanti a Calderoni. Alla fine Conti (prima vittoria in campionato) e giocatori sotto la curva dei tifosi giallorossi a regalare le maglie, e gli atalantini a salutare il proprio pubblico che nonostante la sconfitta e la retrocessione applaudiva la squadra per l'impegno profuso specie nel girone di ritorno. Per la Roma adesso la passarella all'Olimpico di domenica prossima e poi obiettivo puntato sulla finale di coppa italia; per l'Atalanta un immediato ritorno in serie B figlio degli errori commessi da una dirigenza che è riuscita a mettere in piedi una rosa accettabile solo per la seconda metà del campionato.

Antonio Dir. Delle Site