Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Domenica 20 Gennaio 2019, ore 21:13

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Da Trigoria ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Bruno Conti durante la conferenza stampa.
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Bruno Conti:"Dobbiamo racimolare punti per uscire da questa situazione".

Questo il pensiero del mister giallorosso alla vigilia della delicata trasferta di Parma.

Id Article:7755 date 7 Maggio 2005

Roma,

Come ogni sabato consueta conferenza stampa di Mister Bruno Conti prima della sfida di domani contro il Parma.

Di questi tempi, un anno fa, la Roma, contendeva lo scudetto al Milan, mentre oggi si trova impantanata nelle sabbie mobili della bassa classifica e, domani, in quel di Parma, avrà l"impellenza di smuovere la propria posizione in classifica. Bruno Conti inquadra, oggettivamente, la realtà di questo momento: "Dobbiamo racimolare punti per uscire da questa situazione il prima possibile, non guardandoci alle spalle ma focalizzandoci soltanto su noi stessi. Non siamo ancora salvi e, soprattutto, non dobbiamo proiettarci al futuro, ma vivere domenica per domenica. Non posso dire di essere tranquillo, se guardo la classifica potrei esserlo con qualche punto in più. Andremo a Parma cercando il massimo risultato possibile, dando tutto per conquistarlo. Sicuramente non sarà facile, noi abbiamo avuto molti problemi nell"ultimo periodo, fra infortuni e squalifiche, giocatori che non sono ancora al massimo per gli infortuni occorsi, come Dacourt e Chivu, che però domani stringeranno i denti e scenderanno in campo. Il Parma è in un buon momento di forma, ha guadagnato punti nelle ultime partite e Carmignani ha saputo dosare le forze anche in Coppa Uefa".

Domani saranno a confronto i due capocannonieri del campionato, Montella e Gilardino, appaiati in condominio a quota 21 reti realizzate. Questo il parere del Mister giallorosso "Sono due attaccanti di indubbio valore. Gilardino avrà dinanzi a se un futuro roseo, ricco di soddisfazioni. Domani, però, mi auguro proprio che Montella possa essere la nostra arma in più. Vincenzo è un giocatore che ha sempre segnato, anche se nell"ultimo periodo anche lui ha sofferto come tutta la squadra, ma spero che presto questa tendenza possa cambiare.

Come può essere arginato un giocatore come AlbertoGilardino, attualmente in forma smagliante?

"Gilardino è un ottimo giocatore. Difende e copre bene la palla e quando riesce a girarsi è sempre pericoloso. Dovremo essere bravi a non farlo muovere troppo. Ma il Parma non è solo Gilardino,ha giocatori tecnicamente molto validi come Morfeo o Bresciano".

Le ormai ricorrenti amnesie di Ferrari, non destano preoccupazioni in Conti: "Confermo la mia fiducia incondizionata a Ferrari, che si sta allenando con rigore e professionalità . In questo momento va incoraggiato perch' deve trovare la giusta tranquillità per fare bene".

In merito alle indiscrezioni relative al futuro allenatore giallorosso, Conti, glissa così: "Come ho già detto più volte non voglio sentir parlare di contratti, di futuro. In questo momento non è una mia preoccupazione, avendo altre priorità . Per il futuro ci sarà tempo, ora, dobbiamo incentrare la nostra attenzione sulla trasferta di Parma".

L"ultimo pensiero è dedicato a Gianluca Curci: "Gianluca è giovane, anche se ha molta personalità , ma bisogna lasciarlo lavorare e crescere in tranquillità e serenità . Ha ancora ottimi margini di miglioramento ma bisogna avere pazienza e lasciargli il tempo di fare esperienza, non avere fretta e senza fargli avvertire il peso della pressione ma circondandolo di serenità e tranquillità ".

Come anticipato da Conti Olivier Dacourt è stato recuperato (il francese ha svolto per intero la seduta di lavoro con la squadra). Un rientro fondamentale, il suo, che consentirà al tecnico di non stravolgere ulteriormente un centrocampo già privo di De Rossi (squalificato) e Aquilani infortunato. Ancora senza Totti, oltre alle croniche assenze di Tommasi, Dellas, Pelizzoli e del giovane Cerci, Conti probabilmente si affiderà ancora al 4-4-2 con Curci fra i pali, in difesa con il difficile compito di arginare il tandem Gilardino-Morfeo, Panucci, Chivu, Ferrari e Cufrè. L"escluso sarebbe Mexes, pronto a rientrare mercoledì prossimo, in coincidenza con la squalifica di Ferrari, appiedato insieme a De Rossi in occasione dell"andata di coppa Italia con l"Udinese. A centrocampo oltre a Dacourt, Mancini, Perrotta e probabilmente Valerio Virga mentre in avanti il duo Montella-Cassano.



Antonio Dir. Delle Site