Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 22 Gennaio 2019, ore 23:55

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Chiesa , SkSoggetto:Papa Giovanni Paolo II , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Giovanni Paolo II benedice e saluta la folla di fedeli
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Addio Karol!

Alle ore 21.37 il Papa è morto. Grande cordoglio in tutto il mondo.

Id Article:7040 date 2 Aprile 2005

Roma,

Il Papa è morto! E' morto rimanendo lucido e sereno fino alla fine, felice di tornare alla Casa del Padre con la naturalezza e la semplicità di chi ha terminato un cammino lungo e faticoso.

Karol Wojtyla, zelante servo di Dio, ha improntato tutto il suo pontificato rompendo schemi millenari, sorprendendo con gesti inaspettati e con aperture impensabili, ma testimoniando, fino alla fine, sempre e senza mai risparmiarsi il messaggio salvifico di Gesù Cristo.

Nel suo pontificato di cose eccezionali ne sono avvenute moltissime: viaggi in tutti e cinque i continenti, un giubileo straordinario (1983) e uno a cavallo tra due millenni (2000), l'istituzione delle giornate mondiali della Gioventù, gli incontri di preghiera per la pace ad Assisi, la visita alla Sinagoga di Roma, il pellegrinaggio in Terra Santa con la visita al Muro del Pianto....

Un personaggio che ha sempre esortato tutti, ma soprattutto i giovani, a non avere paura, a spalancare le porte a Cristo, a lottare contro le ingiustizie per migliorare questo nostro mondo in maniera pacifica fino al sacrificio estremo.

Un Papa al passo con i tempi, che ha contribuito sensibilmente a cambiare la storia del nostro tempo e a modernizzare la chiesa cattolica, che in 26 anni ha dato una ulteriore accelerata a quei cambiamenti già 'innescati" con il Concilio Vaticano II.

Una voce sempre contro la guerra e contro ogni forma di oppressione e di ingiustizia. Un fervente cultore del dialogo, della giustizia e del perdono; un uomo che ha sempre lottato perchè la persona umana sia sempre al centro dell'agire umano, economico e politico.

Il Papa, che ha sempre messo al centro del suo pontificato la figura della Vergine Maria,è morto di sabato, non un sabato qualunque, ma il primo sabato del mese di aprile. Non tutti sanno che la Madonna apparsa a Fatima (a cui il Papa rivolgerà il suo ringraziamento per averlo salvato dall'attentato del 13 maggio 1981 deviando miracolosamente le pallottole sparate dal turco Alì Agca) disse ai pastorelli 'Il mio Cuore è coronato di spine, che gli uomini ingrati ad ogni momento mi infiggono con bestemmie e ingratitudini. Ma io prometto a tutti coloro che per 5 mesi consecutivi, nel primo sabato del mese si confesseranno con l'intenzione di riparare le offese al Cuore Immacolato, riceveranno la Santa Comunione e sempre nel primo sabato del mese, reciteranno il Rosario, almeno una terza parte con la stessa intenzione, e mi faranno compagnia per un quarto d'ora meditando i misteri del Rosario con lo scopo di offrirmi riparazione, io prometto di assisterli nell'ora della morte con tutte le grazie necessarie per la salvezza delle loro anime". L'ennesima conferma di un rapporto molto stretto tra il Santo Padre e la Vergine Maria che ha contrassegnato tutto il suo pontificato come del resto recita il motto pontificio che Giovanni Paolo II ha sempre amato ripetere, specie nei momenti più difficili: 'Totus Tuus".

Il suo ricordo sarà , sempre, per noi tutti indelebile e il suo esempio lo sprone per andare avanti con quel coraggio che lui sempre ci ha testimoniato con i suoi insegnamenti, ma soprattutto con la sua sincera testimonianza.

Addio Karol, ti salutiamo con le lacrime agli occhi e con il sorriso sulle labbra, perchè siamo sicuri che da lassù continuerai a pregare per la salvezza di noi tutti, nessuno escluso!



Antonio Dir. Delle Site