Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 23 Luglio 2019, ore 10:04

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Italia , Tipo Articolo:Servizio Post ,
,
a cura di Federico Formica
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 281 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 14 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Pirlo calcia una punizione perfetta:Italia-Scozia si sta virtualmente per chiudere.  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

All'Italia bastano due magie di Pirlo

Qualificazioni al Mondiale 2006 2004-2005 Altro
Italia-Scozia 2-0: un calcio di punizione per tempo risolve la pratica.

Id Article:6962 date 26 Marzo 2005

Roma,   La gara pre-pasquale sorride agli azzurri che sconfiggono la Scozia in un San Siro praticamente diviso a metà : ben sedici mila i tifosi venuti dall'isola britannica a sostenere una squadra piuttosto mal messa. L'Italia scende in campo con il tridente che tutti i tifosi avrebbero voluto vedere in Portogallo questa estate, invece bisognava aspettare questa sera di fine Marzo per vedere all'opera Totti dietro Cassano e Gilardino. A centrocampo Lippi si affida alla coppia Pirlo e Gattuso (saranno determinanti), mentre Camoranesi fra l'esterno alto a destra, accompagnato sull'altra fascia da un ottimo Giorgio Chiellini che parte dalla difesa per poi salire a far male sul suo lato mancino. Il resto della difesa è composto da Bonera Cannavaro e Materazzi, in porta ovviamente Buffon.

L'Italia parte bene e gioca nel complesso un buon primo tempo. La Scozia, come detto prima, ha la sola (legittima) preoccupazione di non prendere gol e di creare pericoli alla difesa azzurra proprio non se ne parla. E così l'Italia è libera di creare, provare diverse soluzioni per andare a rete. Totti sembra in forma, lotta, gioca diversi palloni e partecipa al gioco. A metà del primo tempo assistiamo a una delle migliori giocate: Pirlo fa partire un lancio millimetrico che spedisce Cassano davanti al portiere: il barese prova al volo di piatto e Douglas vola per mandare la sfera in calcio d'angolo. Al minuto 35 il fallo su Gilardino al limite dell'area è un invito a nozze per Andrea Pirlo che infila Douglas, colpevole di aver infarcito un pò troppo la barriera, con la conseguenza di non aver visto il pallone fin quando questo non era ormai imprendibile. La partita ha preso la sua direzione. Intanto la Scozia cambia il portiere per un infortunio occorso a Douglas. Proprio allo scadere del primo tempo ecco un'altra azione spettacolare,che ci dimostra quanto valga la pena insistere con questo trio d'attacco: Cassano dribla due giocatori, entra in area e scambia il pallone con Gilardino, quindi mette un pallone delizioso a centro area per Totti che però calcia alto.  Applausi meritati e tutti al riposo.

Il secondo tempo è ben diverso. L'Italia gioca molto meno, appare meno motivata. Gli scozzesi, che quanto ad agonismo non hanno nulla da imparare, ne approfittano e nell'arco di pochi minuti vanno vicinissimi al pareggio: prima con Quashie che sfrutta un buco sulla sua sinistra (e qui è fantastico Buffon a mandare la palla in angolo) poi con Miller che arriva solo soletto davanti al numero uno azzurro tirandogli addosso. Sono due spaventi notevoli, ma di fatto l'iniziativa scozzese si chiude qui. L'Italia fa più attenzione alla fase difensiva e va a cercare timidamente il raddoppio. Verso la seconda parte Lippi toglie Totti per De Rossi e Cassano per Toni ma l'uomo destinato a mettere la parola fine a quest'incontro è Andrea Pirlo. Il calcio di punizione che calcia a cinque minuti dalla fine è ancora più bello: una parabola a girare assolutamente imprendibile per chiunque, che finisce per sfiorare il palo e depositarsi in rete.

Nel complesso l'Italia ha soddisfatto, pur dimostrando per l'ennesima volta quanto gli sia difficile chiudere le partite, anche contro avversari modesti, come la Scozia di oggi. Il tridente dei sogni ha giocato un buon primo tempo per poi sparire nelle nebbie della ripresa, tuttavia la base per essere fiduciosi c'è tutta. L'Italia si porta così a 12 punti nel suo girone di qualificazione e passerà una Pasqua tranquilla, grazie soprattutto al silenzioso Pirlo.

Da riportare degli incidenti tra la polizia e alcuni tifosi italiani nel primo anello, durante il secondo tempo.


For more info: Premi per andare alla fonte della notizia

Federico Formica