Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 23 Gennaio 2019, ore 06:09

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Intervista , SkSoggetto Dichiarante:Paolo Bcc Roma Club ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 1747 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 13 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Erlupacchiotto con De Michetti, appena intervistato
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Presidente, Ideatore e Fondatore del BCC Roma Club

Dopo la bellissima serata di inaugurazione del club incontriamo stanco e affaticato ma felice per l ottima riuscita Paolo De Michetti, presidente del Roma Club BCC.

Id Article:657 date 17 Ottobre 2002 Dichirazione di: Paolo Bcc Roma Club

Roma,

: Dopo la bellissima serata di inaugurazione del club incontriamo stanco e affaticato ma felice per l'ottima riuscita Paolo De Michetti, presidente del Roma Club BCC. Prima dell'intervista Er Lupacchiotto fa notare come la serata possa essere paragonata ad un matrimonio, (lui ha ancora vivo negli occhi il suo) ovvero come l'organizzatore, in maniera similare a quello che succede ad uno sposo, per fare attenzione a tutti i particolari e per far si che alla fine tutto vada per il meglio a fine serata si ritrova distrutto e costretto a racimolare qualcosa da mangiare nei resti del buffet. Stesso discorso vale per le emozioni, in quanto si passa dalla paura di non essere all'altezza della situazione e dall'ansia affinché tutto vada bene alla stanchezza e alla gioia di veder andar via gli amici felici di aver trascorso una piacevole esperienza. Come dargli torto ?

L'ora è tarda e quindi senza ulteriori indugi cominciamo con la prima domanda.

Come nasce l'idea di costituire un Roma club all'interno della Banca di Credito Cooperativo ? L'idea è nata quasi per gioco. Insieme a tanti colleghi ci siamo resi conto che un club avrebbe sicuramente raccolto molti consensi e quindi ci siamo messi a lavoraro in tal senso. Quando poi ci siamo rivolti alla dirigenza e alla presidenza della banca per chiedere un supporto morale ma soprattutto economico abbiamo trovato la massima disponibilità da parte sia del Presidente che del direttore generale. Inoltre un ruolo fondamentale lo ha svolto un socio della nostra banca Carlo Zazza, che lavora per l'A.S. Roma come fisioterapista, che ha provveduto per nostro conto a prendere contatto con i giocatori e ci ha permesso quindi di poter avere con noi questa sera Marcos Cafu e Leandro Cufre. Attualmente i soci del club sono circa 200 e le adesioni le abbiamo cominciate a raccogliere da non più di 3-4 settimane.

: Perché avete insistito per avere con voi Marcos Cafu? Di solito si conosce Cafu per i suoi numerosi meriti sportivi e per le sue caratteristiche tecniche ma oltre a queste doti, avendo avuto modo di incontrarlo di persona, abbiamo scoperto oltre all'atleta un uomo straordinario che sta dedicando la sua immagine ad un iniziativa di alto valore umanitario: attraverso la fondazione che porta il suo nome Cafu ha avviato una raccolta di fondi per costruire strutture in grado di poter alleviare le sofferenze dei bambini poveri del Brasile che spesso sono costretti a vivere in condizioni disumane. Il nostro istituto nacque come istituzione per l'edilizia cooperativa non dimenticando quindi chi è ha meno mezzi e pertanto abbiamo chiesto a Cafu la possibilità di poter patrocinare l'evento perché ci faceva piacere poter raccogliere dei fondi da poter destinare a questo nobile scopo. La presidenza ha fatto intendere che non farà mancare il suo contributo e anche noi nel nostro piccolo cercheremo di fare la nostra parte a cominciare da quei seicento euro che questa sera abbiamo raggranellato tra i partecipanti della serata e che siamo sicuri sono solo il primo passo.

Quali iniziative avete in cantiere? "Di carne al fuoco ne abbiamo molta e speriamo di riuscire a realizzare tutti i progetti che ci simo proposti di portare a termine. Sai a me spesso rimproverano il fatto che parlo troppo velocemente ma questo mio modo di essere è solo teso a puntare al sodo senza sprecare tempo e quindi con lo stesso stile spero di portare avanti le iniziative del club. Senza nemmeno conoscere a pieno il linguaggio Html abbiamo realizzato un sito internet www.bccromaclub.it, inguardabile, ma che per le nostre esigenze va benissimo e che comunque ci proponiamo di migliorarlo quanto prima. Poi ci sono le iniziative per la raccolta fondi per la fondazione Cafù, l'organizzazione delle trasferte e via dicendo. Tutto sempre rispettando quello spirito di cordialità, di collaborazione, di stima reciproca e di rispetto che da sempre ha caratterizzato sia le persone che l'istituto per cui noi lavoriamo: la Banca di Credito Cooperativo; non a caso il nostro slogan è "tutti i servizi di banca più uno" dove il più uno è proprio il personale."

Un tuo parere su questo inizio di campionato della squadra. "Come Roma club innanzi tutto siamo convinti nelle bontà delle scelte adottate dalla società in materia di direzione tecnica. Capello è forse il miglior tecnico in circolazione anche se purtroppo non è sempre infallibile. Resta certamente un po' di rammarico per lo scorso anno; magari se avessimo osato un po di più specie nelle partite contro Udinese, Brescia, Lecce o Venezia forse non saremmo arrivati secondi. I presupposti di questo inizio stagione sono molto simili a quelli di quella passata quindi mi auguro che quest'anno non ci siano partite come quella di Venezia e si possa vincere tranquillamente."

E che ci dici sulla campagna acquisti ? Sicuramente la Roma quest'anno non si è indebolita. Se devo proprio fare un appunto alla dirigenza della Roma lamento il fatto che si è parlato troppo sulla campagna acquisti, cosa che ad esempio non accade in squadre tipo la Juventus. Di Davids secondo me se ne è parlato troppo e in maniera esagerata anche perché poi alla fine non se ne è fatto più nulla. Inoltre magari prima di cedere Assuncao e Zago ci avrei riflettuto un po di più.

: Un messaggio ai lettori del nostro sito. Ai lettori del vostro sito vorrei fare un invito: cercare di promuovere la diffusione dell'informazione via internet perché è molto interessante. Anzi inviterei anche altri a prendere ad esempio il lavoro che voi de "Er Lupacchiotto" state portando avanti che sicuramente rappresenta il futuro della diffusione giornalistica. Inoltre vorrei esprimere tutta la mia simpatia per il vostro lavoro che mi auguro possa ricevere i riconoscimenti che merita.


Antonio Dir. Delle Site