Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Lunedi 25 Marzo 2019, ore 10:54

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 1747 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 13 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

Id Article:652 date 26 Febbraio 2003

Roma, Come raccontare la vittoria della Roma contro il Valencia......come in una favola dove prima la strega cattiva grazie ad un sortilegio riesce a mandare in letargo la Roma brillante delle ultime due stagioni, e poi misteriosamente l'incantesimo si rompe proprio ad un anno di distanza dalla batosta rifilata al Barcellona (sempre in Champions), e come per miracolo la squadra riappare in tutto il suo splendore ....oppure si potrebbe parlare di effetti taumaturgici della terra di Spagna che evidentemente ha effetti particolarmente benefici visto il precedente con il Real Madrid e la strepitosa vittoria di questa sera......oppure si potrebbe parlare del Re Mida Totti capace di trasformare un giocattolo rotto in un gioiellino...........
Comunque la si voglia mettere, questa sera abbiamo assistito ad una delle prove più convincenti della Roma 2002-2003. Eppure non è che la Roma abbia giocato una partita perfetta, anzi, in difesa si è ballato forse un po troppo e solo grazie alla serata di grazia di Antonioli, Samuel e Aldair tutto è andato per il meglio. E che dire poi del per nulla impeccabile arbitro belga che non ha visto un rigore su Cassano, ha fischiato alcuni fuorigioco inesistenti e ha sorvolato su almeno due fallacci commessi su giocatori romanisti lanciati a rete ?
Eppure la Roma di questa sera aveva deciso di giocarsi le sue carte fino alla fine,contro tutto e contro tutti e questo è stato sufficiente affinche non ci fosse più trippa per gatti. Grazie poi al pareggio tra Ajax e Arsenal la Roma è solo a tre punti dalla vetta e quindi può succedere ancora quel miracolo che una settimana fa suonava tanto come...presa per i fondelli. Una vittoria che per il morale è sicuramente un toccasana e che ci auguriamo segni definitivamente quella svolta nella stagione giallorossa che tutti i tifosi si attendono da tempo. Oggi abbiamo capito che la Roma, se vuole, può.
Speriamo quindi che tanta determinazione non si volatilizzi alla mezzanotte di questo giorno magico ma che continui ad accompagnare la squadra verso la finale di coppa italia, verso una posizione più decorosa in campionato e soprattutto spinga i giocatori a credere fino in fondo in una qualificazione ai quarti della Champions che fino a ieri sembra un traguardo assurdo ma che oggi è diventato "solo" molto difficile.
Adesso ci vorrebbe solo che si sbloccasse definitivamente anche Montella allora si che veramente le cose diventerebbero oltremodo interessanti.....
Per concludere, un doveroso ricordo al mitico Alberto Sordi...mi piace immaginarlo davanti alla Tv a soffrire per la Roma come in "Io so che tu sai che io so" ed esultare con moderata contentezza, ribaltando poltrona e plaid scozzese, al fischio finale.


Antonio Dir. Delle Site