Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Domenica 20 Gennaio 2019, ore 20:29

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 1747 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 13 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

Brescia in trincea e la Roma si blocca!

Roma-Brescia 0-0 2002-2003 Serie A

Id Article:619 date 15 Febbraio 2003

Roma, Alla vigilia di una delle partite cruciali per il proseguio del cammino in Champions League il calendario propone la sfida con il pimpante Brescia ottimamente guidato dal navigato Carletto Mazzone, in serie positiva da diversi turni. Per la prima volta Capello schiera dal primo minuto Marazzina supportato dal rientro di Capitan Totti e da Delvecchio sulla fascia. Il primo tempo però è di una noia mortale, le rondinelle si chiudono a riccio affidandosi a sporadiche azioni in contropiede illuminate dall'estro del sempre verde Baggio. La Roma ci prova, l'impegno non manca ma fatica a trovare gioco e giometrie. Desolanti le statistiche a fine primo tempo: zero tiri per il Brescia e 6 della Roma di cui uno solo nello specchio. Nel secondo tempo i giallorossi sembrano crederci di più e gli ingressi di Cassano prima e di Montella (rispettivamente per Totti e Marazzina)poi sembrano dare maggior vigore agli attacchi romanisti. I lombardi invece, dopo aver sfiorato la rete con un tiro di Toni fuori di pochi centimetri, con il passare dei minuti arretravano sempre più il baricentro del gioco, facendo infuriare in panchina il sor Magara che invece avrrebbe voluto che fossero sfruttati meglio gli enormi spazi che si venivano a creare a centrocampo. L'assedio a forte Apache però non è di quelli tutto cuore; la Roma certo le sue occasioni le avrebbe pure ma un po per sfortuna,un po per imprecisione, un po per bravura degli avversari alla fine il pareggio a reti bianche sembra essere il risultato più giusto. In chiave europea va detto che qualche progresso rispetto alla gara di Modena si è visto ma questa è chiaramente una magra consolazione. Forse in molti avevano già la testa alla partita con il Valencia; certo questa non può essere una scusante dato che in campionato la classifica è penosa rispetto alle ambizioni iniziali e il quarto posto sembra un traguardo difficilmente raggiungibile..... Adesso restiamo in attesa di una prova gagliarda contro gli spagnoli per alimentare qualche speranza di qualificazione; con questa gara ci si gioca una stagione, pertanto speriamo di poter rivedere la stessa grinta mostrata nel vittorioso derby di Coppa Italia. Ormai le occasioni per recuperare cominciano a venir meno e se veramente si vuol dare un senso a questa stagione è questo il momento di cambiare rotta, magari anche in prospettiva dei futuri rinnovi contrattuali, e a buon intenditor............

Antonio Dir. Delle Site