Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Giovedi 19 Settembre 2019, ore 08:37

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Punto Giallorosso ,

a cura di Andrea Bianchi

Uscire dall'incubo

Lo scudetto perso per un punto, un mondiale disastroso, tre sconfitte consecutive ci stanno facendo vivere un incubo.

Id Article:5704 date 19 Gennaio 2005

Roma, Lo scudetto perso per un punto, un mondiale disastroso, tre sconfitte consecutive ci stanno facendo vivere un incubo.

L"anno 2002 si sta manifestando come uno tra i più bui che un tifoso romanista ricordi; era cominciato benissimo, la Roma prima in classifica vinceva e convinceva, veniva considerata da tutti la squadra da battere.

Un mondiale, che avrebbe dovuto incoronare Totti con il "Pallone d"oro", terminato in modo disarmante.

Il campionato e la champion cominciati come peggio non si può.

Un incubo, solo come un incubo si può definire la crisi attuale che ha investito squadra, società e tifosi.

A mio avviso l"ambiente e la stampa stanno ingigantendo la situazione, le sconfitte sono figlie di una preparazione precaria e della sfortuna.

Se ricordiamo bene anche gli ultimi due campionati sono iniziati in salita,lo scorso anno con due pareggi e la solita sconfitta in casa con il Real, l"anno dello scudetto con una contestazione analoga a Trigoria.

Quello che in realtà mi preoccupa sono le ultime due campagne acquisti che se non peggiorato sicuramente non hanno migliorato la squadra.

Le avversarie hanno investito moltissimo, rispetto a prima si sono rafforzate ed attualmente possono essere superiori a noi.

Non siamo i più forti, questa è la realtà non nascondiamoci, ma non siamo neanche una squadra scarsa, possiamo lottare per i primi posti e far bella figura in Europa.

Quello che mi rattrista principalmente è sentire che il giocare le prossime partite in trasferta può essere un vantaggio, come a dire che il tifoso della Roma non inciti sempre e comunque la sua unica magica Roma.


Andrea Bianchi