Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Giovedi 20 Giugno 2019, ore 00:59

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Partecipanti alla conferenza organizzata dalla tibergol su "Accessiblità per internet: Una forma innovativa per la tutela del diabile"
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Montella riporta il sorriso in casa Roma.

Roma-Atalanta 2-1 2004-2005 Serie A
Dopo la pesante sconfitta nel derby solo grazie alle prodezze del top gun giallorsso arrivano tre punti fondamentali per il morale.

Id Article:5484 date 9 Gennaio 2005

Roma, Dopo la grande amarezza post derby la Roma torna a sorridere grazie ad un Montella in condizione superba che, praticamente da solo, realizza la doppietta che stende l'Atalanta e riporta la compagine giallorossa al successo.Certo, se ci fosse stato il Top Gun giallorosso anche giovedì scorso, forse il derby sarebbe andato diversamente, ma pensarci adesso non fa altro che alimentare inutili rimpianti. Quello che conta è essersi ripresi subito dalla batosta e aver riconquistato immediatamente i tre punti. Roma in piena emergenza, relativamente agli infortuni ormai cronici di Tommasi, Chivu e Dacourt, ai quali si aggiungevano le squalifiche di Cufrè, Perrotta e Aquilani e l'influenza dell'ultima ora che impediva a Pelizzoli di difendere la porta romanista, incombenza affidata quindi a Carlo Zotti. Uomini contati anche per l'Atalanta che depauperata dal mercato in uscita (ceduti Inacio Pià e Gautieri al Napoli, Saudati all'Empoli e Comandini in attesa di sistemazione),si presentava all'Olimpico con il solo Budan di punta e con l'acciaccato Pazzini in panchina. A Bergamo restavano anche Rustico infortunato e gli squalificati Bellini ed Albertini.Forse per l'elevato numero di riserve e con in campo il neo acquisto Migliaccio prelevato dalla Ternana (suo l'unico tiro verso la porta difesa da Zotti nel primo tempo) i neroazzurri non sembravano rappresentare un ostacolo insormontabile; tutti schierati in difesa e a sperare di aver fortuna con qualche sortita in contropiede e null'altro. Proprio l'avversario giusto per riprendersi dalla mazzata post derby. Anche se la compagine di Del Neri continuava ancora a non essere per nulla brillante nei primi venti minuti,andava vicino alla segnatura una volta con Totti e tre con Montella. Sul finire del primo tempo i giallorossi incrementavano il ritmo e dopo due occasioni finite fuori (Totti al 34' e Cassano al 37') al 39' arrivava la rete del vantaggio ad opera di Montella che sfruttava al meglio un pregevole assit del capitano. Atalanta...non pervenuta e Roma vicina al raddoppio in almeno due occasioni prima della fine del primo tempo. Ripresa senza sostituzioni e subito in apertura arrivava la rete del 2 a zero ad opera del solito Montella che beffava il portiere Taibi con una conclusione angolata sul palo più lontano. Partita virtualmente conclusa e tanta accademia fino al' 85' quando Marcolini di testa approfittava di una difesa romanista immobile riducendo le distanze. Ad averci creduto maggiormente forse avremmo assistito a 5 minuti di pura adrenalina ed invece complice un intervento duro su Totti,tre minuti dopo l'Atalanta rimaneva in 10 per l'espulsione per doppia ammonizione di Lazzari.A fine partita Del Neri da uomo del Nord a precisa domanda se questa vittoria fosse per la Roma l'equivalente di un brodino caldo ha risposto 'Ma quale brodo, che a me peraltro piace, questa vittoria è una bella pastasciutta con il sugo'.Sarà pure, ma vale la pena ricordare che negli ultimi anni eravamo abiutuati a ben altre pietanze.

Antonio Dir. Delle Site