Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Giovedi 20 Giugno 2019, ore 02:05

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 1747 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 13 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

Id Article:520 date 19 Ottobre 2002

Roma, La pausa dovuta alla parentesi della nazionale ha sicuramente giovato alla compagine di Capello che ad Empoli esce vittoriosa senza eccessivi patemi e dimostrando che ormai la squadra sembra aver essersi lasciata alle spalle il brutto avvio di stagione.... Certo i primi venti minuti del primo tempo non è che lasciassero presagire nulla di buono, con la Roma incapace di offrire un gioco degno del suo blasone ad eccezione del solo Cassano sempre pimpante ed estroso, e con l'Empoli che di minuto in minuto sembrava prendere sempre maggior confidenza. Poi finalmente alla prima vera accelerata la Roma andava a segno due volte nel giro di poco, prima con Emerson e poi con Candela. Un uno-due micidiale che sgonfiava le velleità della compagine toscana e che consentiva alla Roma di salire in cattedra. Cafù e Candela sembravano improvvisamente tornati quelli di una volta, Emerson galvanizzato dalla rete diveniva il padrone incontrastato del centrocampo. Infaticabile Damiano Tommasi, che si pensava fosse stanco per aver giocato entrambe le partite della nazionale, autore di una prova in continuo crescendo che poi lo avrebbe visto segnare la rete della sicurezza a fine partita. Prima del riposo Samuel si faceva notare per uno spettacolare salvataggio ad Antonioli battuto,mentre lo stesso estremo difensore romanista sventava in un paio di occasioni le folate offensive dei padroni di casa. Nella ripresa la Roma cercava di addormetare la partita, forte del doppio vantaggio, affidandosi a pericolossissime azioni in contropiede che però non riusciva a finalizzare un po per sfortuna e un po bravura degli avversari. In tale frangente si faceva notare il bomber Batistuta che smanioso di andare a segno non ne imbroccava una giusta. A dieci minuti dalla fine complice anche una mezza papera di Antonioli, fino ad allora perfetto, e una bella dormita della difesa l'Empoli accorciava le distanze con Di Natale. Il primo pensiero era "Ci aspettano 10 minuti di sofferenza e barricate" e invece la Roma ci smentiva positivamente e prima del triplice fischio di Bolognino realizzava la rete della definitiva tranquillità. In propspettiva Coppa Campioni è rincuorante sapere che gli esterni di centrocampo hanno approfittato della pausa per tornare ad essere i giocatori che sappiamo, in vista anche della probabile assenza di Totti. Senza dimenticare che poi domenica sera c'è il Derby ..................

Antonio Dir. Delle Site