Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 22 Gennaio 2019, ore 15:40

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 1747 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 13 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

La Roma vince e finalmente convince!

Roma-Udinese 4-1 2002-2003 Serie A

Id Article:519 date 5 Ottobre 2002

Roma, Tre vittorie in sette giorni.....se qualcuno lo avesse pronosticato dopo Roma-Modena o anche dopo la sfida con l'Aek forse avremmo rispolverato il mazzoniano "magara". A dispetto dei profeti di sventura è stata sufficiente un po di tranquillità e un pizzico di fortuna perché il treno giallorosso si rimettesse in moto. Chiaramente la vittoria con l'Udinese non deve far pensare che tutti i problemi siano stati risolti e che d'improvviso sia ritornata la Roma schiacciasassi delle ultime stagioni. La partita di questa sera fa registrare sicuramente alcune note positive sul piano del gioco. Cafù sembra tornare lentamente quello che ricordavamo, e inoltre sembrano in ripresa i vari Samuel, Emerson, Lima e Montella. Meglio anche Candelà, Panucci e Zebina mentre è ormai una certezza che Totti e Cassano sono in uno stato di forma eccellente. Vanno però considerati anche altri aspetti che ad ogni buon conto hanno sicuramente contribuito alla vittoria odierna. Sicuramente quella schierata da Spalletti era un'Udinese quanto mai incerottata con numerose assenze importanti a cominciare proprio dall'ex bomber Muzzi che per ovvie ragioni contro la Roma ha sempre avuto uno stimolo in più per farsi rimpiangere dalla sua vecchia tifoseria. Inoltre una volta tanto non solo non sono verificate scellerate intromissioni esterne (si sapeva che Collina era una sicurezza) ma anzi è stato possibile riscuotere qualche credito residuo con la dea bendata,basti pensare alla provvidenziale deviazione di Sensini sul goal di Montella, l'inzuccata di testa di Battistuta del 2 a 1, propiziata da un mezzo pasticcio della difesa bianconera, e il primo goal di Totti che forse per una manciata di centimetri era da annullare per fuorigioco non rilevato dalla terna arbitrale. Morale della favola: la Roma c'è, il gioco pian piano sta venendo fuori, alcuni degli elementi di spicco stanno entrando in forma; quindi in prospettiva futura, sperando di non subire arbitraggi penalizzanti e di avere sempre quel pizzico di fortuna che non guasta mai, possiamo ben dire che le premesse per fare bene ci sono tutte. Oggi però una nota di merito particolare spetta senza dubbio alcuno al capitano Francesco Totti, attualmente capocannoniere del campionato con 6 reti. Come nella scorsa stagione grazie alle sue prodezze la Roma si sta rimettendo in moto come un faro che nella nebbia traghetta senza patemi la nave in porto. Passati pochi minuti dal terzo ed ultimo cambio romanista il capitano accusava un dolore al ginocchio e chiedeva un cambio che non sarebbe potuto avvenire; di li a poco il "bimbo de oro" avrebbe arricchito la sua già brillante prestazione con due reti di pregevole fattura, di cui il secondo è sicuramente da cineteca del calcio........eccezionale! A fine gara il presidente Sensi ha dichiarato "In questo momento la Roma è Totti!"...come dargli torto?

Antonio Dir. Delle Site