Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Lunedi 19 Agosto 2019, ore 21:25

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Juventus , Tipo Articolo:Lotta al doping ,

a cura di Ekstroem

Processo di Torino, siamo arrivati alla fine

Continua il nostro reportage sul Processo a carico di Antonio Giraudo e Riccardo Agricola

Id Article:4957 date 24 Novembre 2004

Torino,

Continua il nostro reportage sul Processo di Torino a carico di Antonio Giraudo e Riccardo Agricola, per abuso di farmaci e frode sportiva.Ieri mattina si e' tenuta l'ultima udienza, nella quale le parti hanno ribadito le rispettive conclusioni.

Eravamo rimasti alle repliche della difesa, recensite in un mio precedente articolo ('notizie dal processo di Torino') del 19 novembre scorso, in cui veniva anche citato l'autorevole parere del Prof Avv. Carlo Federico Grosso.E nell'udienza di lunedi' la replica dell'accusa non si e' fatta attendere, sostenendo, per bocca del PM Guariniello, che 'l'estensore del parere ha ignorato l'orientamento della giurisprudenza, e in un'occasione e' stato anche sfortunato'.Il PM si riferiva al fatto che alcune tesi sostenute in tale parere traggono spunto da una sentenza del Tribunale di Bari del 1999 che aveva decretato l'assoluzione del calciatore Francois Gillet, trovato positivo per nandrolone,dal reato di frode sportiva.La Corte di Cassazione, infatti, con una recentissima pronuncia del 4 novembre scorso ha annullato la sentenza sopra citata del tribunale pugliese.

La difesa ha comunque ribattuto, tramite l'avv. Luigi Chiappero, che "i numeri ci mettono al di sopra di ogni sospetto", facendo riferimento alle valutazioni operate dal perito D'Onofrio circa i valori ematici dei calciatori della Juventus, ed affermando che 'Dimostrare che il suo perito si e' sbagliato e' il compito piu' difficile che mi sia mai capitato, ma D'Onofrio ha adottato un metodo errato; applicandone un altro si arriva ad un risultato normale, con numeri che ci mettono al di sopra di ogni sospetto'.

Venerdi', alle nove del mattino, vi sara' spazio per le ultime schermaglie e poi il Giudice Casalbore si ritirera' in camera di consiglio per decidere.

La sentenza potrebbe essere emessa per le ore 17.



Ekstroem