Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Domenica 20 Gennaio 2019, ore 21:00

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 1747 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 13 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

Id Article:468 date 2 Febbraio 2003

Roma, Dopo più di un mese la Roma torna a vincere, ma sopratutto a convincere. Che la giornata (o meglio la serata) fosse quella buona lo si era capito fin dalle prime battute con la Roma padrona del campo, grintosa e volitiva. Il pallino era sempre tra i piedi dei giallorossi che con Dacourt ed Emerson in mezzo al campo impedivano per lungo tempo agli avanti del Bologna di superare la metà campo. A tanta supremazia nel possesso palla facevano pero da contraltare le difficoltà nell'arrivare ad impensierire Pagliuca. Molti i tiri verso la porta bolognese, quasi la metà dei quali fuori bersaglio. Verso lo scadere del primo tempo, dopo un legno di Delvecchio, finalmente la Roma riusciva a coronare la superiorità mostrata fino a quel momento grazie ad una zampata sotto porta di Montella che approfittava di uno sfortunato rimpallo di Paramatti a centroarea su cross di Cafù (questa sera tornato a livelli da Coppa del mondo). Sembrava fatta ma, come spesso accaduto in passato, pochi secondi prima dello scadere, alla prima vera azione d'attacco della squadra rosso-blu, il vecchietto terribile, Beppe Signori, complice un Candela a farfalle per l'area di rigore, realizzava la rete del momentaneo pareggio. Dati i precedenti,si temeva nel contraccolpo psicologico, autentico tallone di Achille della Roma 2002-2003. Fortunatamente invece la banda Capello rientrava in campo con lo stesso spirito di inizio partita, decisa a chiudere la gara senza troppi patemi. Accadeva così che su uno scomposto intervento con la mano di Paramatti in area, l'arbitro, con l'aiuto del guardalinee, concedeva un meritato rigore. Totti dal dischetto non ingannava Pagliuca che intuiva l'angolo e riusciva a parare, ma sulla corta respinta si avventava più lesto di tutti Super Marco che realizzava la rete del 2-1. Il tre a uno lo realizzava Cassano, entrato al posto di Montella, approfittando di una papera di Pagliuca, forse beffato dal vento, che non trattenendo il pallone forniva al gioiellino di Bari vecchia una palla facile facile che chiedeva solo di essere appoggiata in rete a porta vuota. La partita si chiudeva con questo episodio ma quello che lascia ben sperare per il futuro è la grinta e lo spirito con cui gli uomini di Capello hanno condotto la gara. Finalmente è cominciata la riscossa? Da quello che si è visto questa sera la risposta sembra essere affermativa!

Antonio Dir. Delle Site