Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 23 Gennaio 2019, ore 00:01

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 1747 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 13 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

Totti bussa tre volte e la Roma si rimette in moto

Brescia-Roma 2-3 2002-2003 Serie A

Id Article:462 date 25 Ottobre 2002

Roma, Proprio nella giornata in cui la "Morenite", conosciuta anche come "Sindrome di Moreno", colpisce alcune delle giovani promesse del mondo arbitrale italiano quali Cassarà e Rosetti prima e Dondarini poi, la Roma ritrova il sorriso e soprattutto la vittoria grazie allo stato di grazia del suo capitano Francesco Totti, autore di una prestazione esemplare e soprattutto di tripletta storica (la prima in A). Quello che non gli era riuscito con il Modena sette giorni fa, Francesco lo ha realizzato oggi prendendo per mano la squadra e conducendola alla vittoria su un Brescia coriaceo e ottimamente schierato da Mazzone. Saranno state le solite polemiche infrasettimanali o la voglia di festeggiare al meglio i 26 anni compiuti in settimana (a proposito ancora auguri), comunque oggi al pupone è veramente andato tutto bene: un goal su rigore, uno su punizione magistrale (evento che non si verificava da un pò) e uno su azione (il primo della squadra in una partita ufficiale nella stagione 2002-2003). Incoraggiante anche la prestazione complessiva della squadra, sicuramente in lento ma progressivo miglioramento, nonostante gli esterni abbiano ancora il freno a mano tirato,Montella sia in uno stato precario di forma e la difesa ogni tanto sbandi pericolosamente (anzi una menzione di merito va a Zebinà che oggi, a parte un fallo da rigore su Baggio in area non visto dall'arbitro, ha offerto una prestazione confortante). La fortuna ha poi voluto che l'arbitro, pur commettendo una valanga di errori, non danneggiasse eccessivamente entrambe le compagini (tra le tante cose da rivedere eclatanti sono i tre rigori concessi, che per motivazioni diverse si potevano non concedere, e almeno altri due sacrosanti non fischiati) che comunque a fine gara per bocca dei rispettivi allenatori (Capello è stato pure espulso) hanno manifestato in modo molto signorile e velato il disappunto per le decisioni prese dal sig. Dondarini (strepitose soprattutto le dichiarazioni di Mazzone). Lo scorso anno fu proprio Totti a prendere per mano la squadra e a guidare la riscossa della Roma sia in capionato che in coppa; a distanza di un anno le premesse perché la storia si possa ripetere sembrano esserci tutte e poi ormai settembre è alle spalle.......

Antonio Dir. Delle Site