Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 22 Gennaio 2019, ore 23:57

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Da Trigoria ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Del Neri perplesso in conferenza stampa
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Del Neri contro tutti.

Non convoca Cassano e bisticcia con i giornalisti.

Id Article:4244 date 2 Novembre 2004

Roma, Acque agitate in casa giallorossa : la stagione prosegue tra polemiche e colpi di scena e in mezzo a tutto questo marasma, domani la Roma si gioca le ultime possibilità di poter prolungare ulteriormente la sua permanenza nell'Europa calcistica.Infuocata conferenza stampa quella di Del Neri oggi pomeriggio. Già dalla mattinata girava la notizia che Cassano non fosse nella lista dei convocati per la sfida di Champions League. Quindi più che della partita le domande dei giornalisti si sono concentrate sull'esclusione dell'attaccante barese, e questo ha dato molto fastidio al tecnico che ha sbottato: "Non posso fare una conferenza sulla partita e una conferenza solo su Cassano. Ora voglio parlare della Champions, altrimenti...posso anche uscire. Avete bisogno del traduttore?" - Alla luce delle ultime prestazioni, effettivamente è difficile non dare ragione al tecnico giallorosso che in questo momento non può badare troppo alla forma e la cui priorità è sicuramente ottenere risultati positivi il prima possibile. Appena arrivato a Roma Del Neri aveva adottato la linea morbida nei confronti di Cassano difendendolo dalle accuse e bacchettando certa stampa che sulla vicenda non aveva certo lesinato giudizi e commenti ben fuori dal seminato. Le cose però non sono mai andate troppo bene fino ad arrivare all'esclusione dal gruppo prima della gara con il Palermo. Reintegrato per la sfida di Torino l'attaccante ha sicuramente deluso le aspettative e nel primo tempo giocato contro il Cagliari non sembra proprio avesse mutato registro. Sembra che quest'ultima bomba sia stata 'detonata' proprio domenica per via di un'uscita poco felice del giocatore al rientro negli spogliatoi nell'intervallo. Un battibecco che evidentemente non si è concluso con la sostituzione del giocatore anche se Del Neri alla Domenica Sportiva aveva dichiarato di aver avuto con Cassano 'una normale chiacchierata che i media, come al solito, hanno amplificato'. 'Cassano non è stato convocato per scelta tecnica. Senza polemiche, è una scelta dettata dal momento. Bisogna fare delle scelte giuste con correttezza e onestà, ma non bisogna farne un caso.'Purtroppo questa risposta non ha soddisfatto i giornalisti presenti che hanno tentato di insistere sull'argomento beccandosi i rimbrotti piccati del tecnico romanista che ha poi continuato dicendo 'La Roma domani giocherà con il 4-4-2 e le due punte saranno Totti e Montella,pertanto con questo modulo non vedo come Cassano possa tornare utile. Vincenzo sta molto bene e ha grandi motivazioni, e sta dandone ampia dimostrazione mentre Francesco è il capitano ed entrambi hanno segnato tanto fino ad ora. Quando comincerà a segnare anche Cassano allora ne riparleremo...' - Sulla partita di domani Del Neri è apparso fiducioso anche se l'impresa sembra essere impossibile :'Chiedo ai miei giocatori carattere e determinazione, indipendentemente da come andrà a finire. Rispetto alla gara dell'andata siamo più sicuri delle nostre possibilità. Il Bayer ha giocatori importanti, è una squadra completa. Da parte nostra non c'è rassegnazione. Non è semplice, abbiamo il dovere di tentare. Speriamo di essere più fortunati. Chivu non so se giocherà, è difficile perchè è appena rientrato e deve riassaporare il campo. Il problema della difesa non è prendere pochi gol, ma far tirare poco in porta.' - Del Neri non ruoterà le pedine a propria disposizione in funzione del turn-over, bensì, varerà la formazione più affidabile: 'Non ci sarà turn-over, giocherà la squadra migliore, dato che, in ottica Milan, ci sarà tempo per recuperare e smaltire la fatica accumulata. A tal proposito sono molto contento che giocatori che si pensava fossero solo riserve come Sartor, Cufrè, D'Agostino, possano ora essere competitivi e produrre un calcio di spessore, e questo è tutto merito loro che in questo momento riescono ad esprimersi al meglio' - A tarda sera poi è arrivata una altra notizia bomba. Il direttore sportivo Franco Baldini ha presentato le dimissioni che però il presidente Sensi non ha accettato. (Sull'argomento invitiamo i lettori a leggere l'articolo del nostro redattore Andrea Corea n.d.r.).Da giorni ormai giravano voci di un possibile divorzio tra Baldini e la Roma che avrebbe aperto la strada all'arrivo di Moggi junior come nuovo direttore sportivo. Nessuno ha mai smentito queste voci e il gesto di Baldini, per di più alla vigilia di una sfida importante, oltre che ad avvalorare tale ipotesi non aiuta di certo a rasserenare gli animi.

Antonio Dir. Delle Site