Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 23 Gennaio 2019, ore 00:12

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Totti batte il calcio di rigore
(Premi per la FOTO Ingrandita)

La Roma rifila una cinquina al Cagliari.

Roma-Cagliari 5-1 2004-2005 Serie A
Ritrovata la grinta smarrita al

Id Article:4206 date 31 Ottobre 2004

Roma, La Roma ritrova la grinta smarrita sulla strada per Torino, e con una prestazione finalmente convincente rifila 5 reti al povero Cagliari, annichilito fin dai primi minuti.Dopo la brutta sconfitta con la Juventus era facile prevedere che oggi all'Olimpico ci sarebbe stata un'atmosfera pesante ed infatti non appena la sqaudra giallorossa è scesa in campo per il consueto riscaldamento pre-partita veniva sonoramente fischiata e accompagnata da cori del tipo 'andate a lavorare', 'tifiamo solo la maglia' e 'la nostra fede non va tradita, mercenari, mercenari'.Inusuale anche la lettura delle formazioni da parte dello speaker ufficiale che ha opportunamente evitato enfasi e soprannomi vari limitandosi, tra sonore bordate di fischi, a snocciolare nome e cognome dell'undici titolare.Novità rispetto alla vigilia in casa Roma. Del Neri optava per un 'autentico' 4-4-2 lasciando Montella in panchina e inserendo sulle fasce Mancini e D'Agostino.Evidentemente i fischi dello stadio fornivano ai romanisti la carica giusta per affrontare il match con il piglio giusto e a spingere subito sull'acceleratore. Al 2' minuto da azione di calcio d'angolo D'Agostino imbeccava Dellas che di testa realizzava la rete del vantaggio rimanendo anche leggermente infortunato per qualche secondo.Il raddoppio giungeva al 6' con Totti su rigore concesso per un fallo di Bega su De Rossi. Il Cagliari accusava pesantemente la doppia mazzata e ci metteva un bel pò per riprendersi, non a caso le occasioni per triplicare capitavano solo ai romanisti con Totti al 14' deviato in angolo e De Rossi al 18' con un tiro di poco alto.Solo grazie al tridente delle meraviglie Zola-Suazo-Esposito gli isolani riuscivano a riprendersi e ad imbastire alcune azioni in avanti,e al 30' era proprio Suazo a concretizzare i timidi segnali di ripresa del Cagliari con un tiraccio sul quale Zotti non sembrava totalmente esente da colpe.Il finale di tempo però era solo della Roma che sfiorava la terza rete per due volte proprio con Totti.Unica nota stonata del primo tempo : l'evanescenza di Antonio Cassano,irritante negli appoggi e quasi mai decisivo nell'uno contro uno. Logica conclusione quindi la sua sostituzione ad inzio del secondo tempo con Montella, e...la differenza si sentiva immediatamente. Come avvenuto nei primi quarantacinque minuti la Roma partiva a rullo compressore. Al 47' De Rossi concludeva alto, al 58' Totti per un atterramento in area usufruiva di un secondo calcio di rigore che però questa volta non entrava in rete, per pochi centimetri, colpa del palo di destra del portiere Katergiannakis, ma poi, al 63' dopo un bello scambio con Montella arrivava la rete del 3 a 1 ad opera di Perrotta, al suo primo goal in maglia giallorossa.Per il Cagliari era il colpo di grazia anche per via dell'uscita dal campo prima del pericolossissimo Suazo, per una botta ricevuta, e poi dell'anima dei sardi, Gianfranco Zola, salutato da un sentito applauso da tutto lo stadio.Alla festa però mancava il sigillo del capocannoniere del campionato e quindi per premiare i fedelissimi che restano allo stadio fino all'ultimo minuto, ecco arrivare al 90' e al 92' la doppietta del Top Gun giallorosso: primo gol di sinistro su assist di Mancini, secondo di testa su ribattuta di Katergiannakis a seguito di una violenta punizione di Totti.Una vittoria che fa morale e che speriamo sia il viatico migliore per le prossime due sfide che si presentano alquanto complicate: la partita con i tedeschi del Bayer Leverkusen mercoledì a porte chiuse all'Olimpico e la trasferta di domenica prossima a Milano contro il Milan. Se la Roma è veramente tornata...dovrà dimostrarlo specie in vista di queste due sfide che rappresentano fin da ora un bivio per la stagione romanista.

Antonio Dir. Delle Site