Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 19 Marzo 2019, ore 02:42

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
De Rossi in azione nella partita della Roma del 20 luglio 2004
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Sconfitta senza drammi.

I Rangers di Glasgow battono la Roma 4 a 1.

Id Article:2807 date 20 Luglio 2004

Roma,

Seconda uscita stagionale per la Roma di Prandelli, questa volta contro una squadra, gli scozzesi del Glasgow Rangers, ben più blasonata rispetto ai primi avversari, ma sopratutto molto più in avanti con la preparazione e nelle cui fila gioca il difensore Paolo Vanoli, ex di Parma e Fiorentina.

Confermata la formazione della vigilia con Delvecchio punta centrale, Montella rifinitore, Aquilani e De Rossi a centrocampo e Candela difensore centrale accanto al connazionale Mexes.

Rispettando la consuetudine che vede partire le squadre scozzesi a mille ecco al primo minuto una limpida occasione da rete ben neutralizzata da Pelizzoli. Due minuti dopo la risposta della Roma non si fa attendere con un bel tiro da fuori di Montella deviato in angolo. Cinque minuti ed ecco la prima rete del Glasgow ad opera dello spagnolo Novo, già in forma smagliante, abile a sfruttare un'incomprensione tra Candela e Mexes e a scoccare un tiro su cui l'estremo difensore romanista non riusciva ad intervenire. La Roma tenta di abozzare una reazione ma al 18' arriva la seconda segnatura degli scozzesi con il solito Novo e questa volta con la collaborazione di Pelizzoli che non sembra impeccabile su un pallone non irresistibile.

Alla Roma va il merito di non demoralizzarsi e di crederci e al 25' ecco arrivare la rete del due a uno grazie ad una azione personale di De Rossi,che con una conclusione da fuori, angolata e precisa, va a dimezzare le distanze.

Dopo le immancabili cornamuse suonate nell'intervallo dai coloriti tifosi di Scozia, largo nella ripresa a Corvia, Ferronetti e Virga. La Roma parte bene ma la condizione fisica è quella che è e i carichi di lavoro si fanno sentire. Da una scorribanda della squadra scozzese arriva al 49' su calcio di rigore la rete del tre a uno ad opera del centroavanti croato Prso.

Al 55' bella verticalizzazione di Aquilani per Delvecchio che da buona posizione mette sopra la traversa. Spazio poi ai cambi. Al 62' dentro anche Zotti e il promettentissimo Alessio Cerci seguito dieci minuti dopo da Simonetta.

I tanti baby in campo ce la mettono tutta per ben figurare e al 75' una grande punizione di Bovo andava a lambire il palo. Al 90' però arriva la rete di Rae che sancisce il definitivo 4 a 1.

Ovviamente la sconfitta non rappresenta un problema in quanto in questa fase sono ben altri gli obiettivi e comunque la prestazione offerta da alcuni elementi, Mexes in primis, fanno ben sperare per il futuro. A fine gara Prandelli non era certo soddisfatto come contro gli uscenti campioni d'Austria però adesso è importante raggiungere la condizione e rodare gli schemi e per fortuna di tempo per lavorare ce ne ancora parecchio.



Antonio Dir. Delle Site