Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 17 Luglio 2019, ore 08:41

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Italia , Tipo Articolo:Articoli Vari ,

a cura di Jacopo Lualdi

Totti e Cassano ad Atene ?

Oltre ai due romanisti anche Baggio, Maldini e Pagliuca potrebbero disputare le Olimpiadi.

Id Article:2739 date 24 Giugno 2004

Milano, Terminata malamente l'avventura di Euro 2004, i dirigenti della Federazione Italiana vorrebbero rilanciare una buona immagine dell'Italia sportiva nel mondo. Carraro e Petrucci hanno pensato ad una possibile convocazione di cinque big della serie A: Roberto Baggio, Paolo Maldini, Gianluca Pagliuca e i due gemelli romanisti Francesco Totti e Antonio Cassano. Gli azzurrini dell'Under 21, dopo la splendida vittoria dell'Europeo in Germania, avrebbero così un'ulteriore possibilità di trionfare anche in Grecia, ma per alcuni di loro la convocazione da parte di Gentile delle 'stelle' costituirebbe un ostacolo notevole alla chance di farsi notare a livello internazionale. Ecco perche' il Divin Codino e Paolino Maldini deciderebbero di rifiutare la chiamata. Gesto cavalleresco e a mio parere giustissimo. Per Pagliuca invece, dopo la sfortunata esperienza di USA 94, potrebbe costituire un riscatto personale, e lo stesso Gentile potrebbe ritenere utile un esperto come lui da alternare al già bravissimo Amelia. Veniamo dunque ai due giallorossi. Cassano,dopo la delusione avuta in Portogallo, avrebbel'occasione di vendicarsi e di confermarsi ancora straordinario in un torneo internazionale. Ma data la poca intesa con il c.t. Claudio Gentile, e il probabilmente serio infortunio rimediato nella partita di martedì, vedo scarse le probabilità di una sua presenza alle Olimpiadi.Per il Capitano della Roma il discorso è più soggettivo: dopo la nota vicenda che gli ha rovinato lareputazione mondiale, giocare e vincere alle Olimpiadi poterbbe costituire un 'lifting' alla sua immagine. Ma pensandoci bene, vedere una stella come Totti vincere contro ragazzi di una generazione minore, sarebbe sminutivo e pressochè inutile. E' bene dunque che Francesco vinca con la Roma in Italia, e che si riscatti a livello europeo, e che lasci anche lui spazio ai giovanissimi perch' si mettano in luce, così come ne ha avuto modo lui stesso alla loro età.

Jacopo Lualdi