Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 23 Luglio 2019, ore 09:04

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Italia , Tipo Articolo:Articoli Vari ,

a cura di Claudio Delbianco

Vieri sponsorizza Totti e Cassano

Null 2003-2004
Quattro chiacchiere con il bomber azzurro

Id Article:2632 date 13 Giugno 2004

Londra, Sala stampa gremitissima per sentire le ultime dichiarazioni di Bobo Vieri prima della partenza per Guimaraes dove l'Italia affrontera' lunedi 14 giugno la Danimarca. Disponibile e rilassato come non mai Vieri non si e' negato ai microfoni rispondendo soprattutto sulla condizione fisica e mentale della Nazionale: -"Siamo insieme da 25 giorni oramai e siamo un bel gruppo; ci piace scherzare tra noi, ma sappiamo anche sudare e lo si e' visto in questi giorni al Restelo (il campo di allenamento) dove ci siamo impegnati tutti, anche nella partitella con gli juniores della Belenenses.(Vieri mise a segno una tripletta, ndr) Il Mister e' soddisfatto, ora manca solamente la prima partita. -Si diverte a giocare con Totti? O meglio: si trova bene con lui la' davanti? -"Con Totti e' tutto ok! Io non ho mai problemi con il compagno con cui gioco in attacco, con lui ci si diverte anche, magari di piu' quando si vince!" -E con Cassano? - "Antonio e' un bravo ragazzo"- risponde Vieri -"un bravo e simpatico ragazzo, forse un po' chiuso e forse meno propenso a stare a suo agio con i giornalisti, ma in campo e anche fuori con noi sta bene; poi aggiungo che nonostante quello che si e' detto su di lui, ha la sua bella esperienza: ha giocato in una Serie A che considero impegnativa anche se come e' vero non ha una grandissima esperienza internazionale, ma ha tanta voglia di far bene". -E Vieri come sta? - "Vieri sta benone" ridacchia Bobo - ora ha solo voglia di giocare e la prima partita,quella di lunedi, e' importante e siamo tutti la' con la testa... siamo un bel gruppo e rispetto al passato (Euro 2000 e Corea) credo proprio che siamo maturati parecchio" Dicono, soprattutto gli stranieri, che l'Italia adotta sempre un modulo strettamente difensivo, cosa ne pensa? -"assolutamente sbagliato: giochiamo con due attaccanti e due centrocampisti, poi c'e' sempre qualcuno che appoggia ed e' pronto ad avanzare, non penso proprio! Penso infine che, rispondendo ancora alla domanda di prima, indipendentemente dalla mia voglia di far goal, e ne ho sempre, e' importante che ci sia sempre qualcuno che lo faccia! A calcio si gioca in undici e tutti possono marcare il goal; si gioca e si vince sempre assieme; ovvio che come attaccante mi sento in obbligo..." -E con il tanto criticato "Roteiro" (il pallone ufficiale dell'Adidas), cosa ne pensa? -" penso che sara' un problema piu' per i portieri: si muove troppo durante le traiettorie, puo' ingannare". Non parliamo di calcio mercato, penso personalmente che sia stupido e fuori luogo: i "ragazz" sono uniti sotto una stessa maglia e il loro pensiero dovrebbe essere solamente l'Europeo. Vieri non sapeva nemmeno che Mancini sara' il suo prossimo allenatore al'Inter (e' ben possibile che non abbia fatto a tempo a leggersi il giornale) ma tutte le voci sembrano preoccuparlo veramente molto poco.

Claudio Delbianco