Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 22 Gennaio 2019, ore 15:33

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Da Trigoria , SkSoggetto Dichiarante:F.Capello ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

Capello: a Milano per vincere!


Id Article:2532 date 1 Maggio 2004 Dichirazione di: Fabio Capello

Roma,

Vigilia di attesa a Trigoria in vista del big match di domenica contro il Milan.

In proposito Fabio Capello in conferenza stampa è stato chiaro: 'Andiamo a San Siro dove i tifosi del Milan sono pronti a festeggiare e speriamo di guastargli i  festeggiamenti. Se pensiamo alla vittoria? Se non fosse così prenderemmo come scusa lo sciopero Alitalia per non partire per niente'.

In merito alla gara: 'Ho delle idee su come impostarla, è da un po che sto pensando a soluzioni tattiche diverse ma vedremo come va la partita. Inoltre Totti e Cassano hanno sempre fatto bene, speriamo si ripetano e poi Francesco è in lotta con Shevchenko per la classifica cannonieri. Mi auguro che possa essere uno stimolo in più per lui.

Da quando ci sono io a Milano abbiamo giocato sempre delle buone partite e non siamo stati fortunati. I numeri dicono che è difficile fare risultato, è evidente, ma noi cercheremo di sfatare questa tabù che ormai dura da troppo tempo. Delle tre sconfitte di quest'anno, invece, ho digerito male quella di campionato: il 6 gennaio non abbiamo affrontato il Milan nelle migliori condizioni, avevamo una marcia in meno. Io ho visto Udinese-Milan e mi è sembrato che il Milan sia in condizione, è una partita che ci giochiamo ad armi pari. Tutta la pressione è su di loro ma posso assicurare che l'ambiente rossonero è abituato a questo tipo di pressioni; sarebbe importante per noi vincere per creare una pressione ulteriore. Ritengo che in questo momento la condizione fisica è molto importante negli equilibri di una gara, soprattutto nel finale di Campionato. Certo a loro andrebbe bene anche il pari ma non credo che scenderanno in campo per difendere lo zero a zero, fare questo tipo di calcoli è sempre pericoloso.'

Si è parlato molto in questi giorni di concedere una deroga a Collina per dirigere il big-match Milan-Roma, questo il Capello pensiero: 'Ho grande rispetto per tutti gli arbitri, ma ritengo che le regole vadano rispettate. Messina sarà all'altezza della situazione, come lo sono stati tutti gli altri arbitri'.

Un pensiero all'ambiente e sopratutto agli oltre 400 tifosi che giovedì scorso si sono recati a Trigoria nella speranza, risultata poi vana, di poter assistera alla partitella 11 contro 11.

'Certo che mi sono accorto che l'ambiente è molto carico ma bisogna fare attenzione. Qui a Roma spesso si esagera nell'esaltazione o nel deprimersi quando si perde. Noi dobbiamo continuare a lavorare tranquilli, ci rendiamo conto dell'importanza di questa partita e cercheremo di fare la nostra parte. Perchè non ho aperto i cancelli ai tifosi? Non possono decidere gli altri su quello che dovrei fare io. Già da qualche giorno c'era il tam tam che sarebbero stati aperti i cancelli,ma la notizia non veniva certo da me. Ho grande rispetto dei tifosi e di chi ci segue la Roma ma una cosa che non accetto sono le imposizioni senza neanche chiedere. Andiamo e Apriranno: no, questo non è accettabile'.

Capitolo formazione: Chivu sicuramente out per via della lesione muscolare alla coscia destra riportata durante la partita di mercoledì disputata con la sua nazionale. Questo infortunio potrebbe mettere in dubbio la sua presenza in campo da qui alla fine del campionato in quanto, essendoci anche gli Europei in ballo, sarebbe rischioso per lui scendere in campo non completamente guarito.

Operazione rinviata di qualche giorno per Montella, mentre Zebina sembra in continuo progresso e potrebbe essere recuperato. Sicuramente disponibili anche Pelizzoli e De Rossi.

Nota stonata le solite voci di mercato che alcuni organi di informazione tendono ad amplificare oltremodo.

Franco Baldini ha voluto precisare che: 'In merito alle dichiarazioni da me riferite e liberamente interpretate e ancor più liberamente riportate in data odierna sugli organi di stampa, preciso che ad una specifica domanda in cui mi si chiedeva se fosse vero che Emerson non avesse mai, e sottolineo mai, chiesto di essere ceduto, ho risposto che questo evidentemente non era vero (senza fare riferimento alcuno a periodi recenti). Cosa che peraltro si può tranquillamente evincere da tutto quanto riportato nella stampa stessa nel periodo estivo, in merito alla vicenda Chelsea/Emerson.
Qualsiasi altra interpretazione riportata, che non sia quella letterale da me rilasciata è da ritenersi puramente arbitraria e, evidentemente, non corrispondente al vero.'

Mentre sulla voce che vedeva Totti già in partenza per Madrid, dopo le smentite di Capello, è intervenuta direttamente la società che ha diramato un apposito comunicato stampa che di seguito riportiamo.  

'L'A.S. Roma S.p.A. e Francesco Totti in merito a quanto diffuso da alcune Radio Spagnole e ripreso da talune agenzie di stampa, precisano e ribadiscono che il calciatore non costituisce oggetto di alcuna possibile trattativa di mercato, ne è in corso alcuna trattativa, per il trasferimento di Francesco Totti dall'A.S. Roma al Real Madrid o ad altro Club.

Pertanto, qualsiasi notizia diffusa in merito è da ritenersi assolutamente non veritiera e priva di ogni fondamento.'



Antonio Dir. Delle Site
(AS Roma)