Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Martedi 22 Gennaio 2019, ore 15:30

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

Una vittoria che alimenta la speranza

Modena-Roma 0-1 2003-2004 Serie A

Id Article:2484 date 19 Aprile 2004

Roma,

Contro un Modena da battaglia la Roma conquista tre punti fondamentali per tenere ancora vivo un campionato che il Milan dei record sperava di poter archiviare già da questa sera, e allungare il distacco dalla Juve bloccata nel pomeriggio 2 a 2 da un sorprendente Parma.

Con ben sei assenze e con una formazione d'emergenza (centrocampo completamente re-inventato e reparto arretrato privo di Zebina e Samuel), la Roma nel primo tempo sembrava molto nervosa e accusava oltremodo l'ottima disposizione in campo dei giocatori di Bellotto, che oltre a chiudersi sempre a riccio riuscivano a produrre un fastidiosissimo pressing sul portatore di palla. Sistematicamente con le buone, ma molto spesso con le cattive, i modenesi cercavano di arginare le iniziative giallorosse e questo contribuiva solamente ad aumentare la tensione in campo. Con ciclica ripetitività si potevano riscontrare una miriade di falli commessi ai danni dei romanisti, soprattutto su Totti ( peraltro mai puniti dall'arbitro Pellegrino con le dovute sanzioni disciplinari) e altrettanti calci di punizione che comunque,nonostante l'alternanza dei giocatori al tiro, con in primis il capitano, non portavano a nulla di concreto.

Il Modena dal canto suo oltre a limitarsi ad agire in contropiede non si rendeva quasi mai pericoloso ad eccezione di uno spunto dell'ex Marazzina e soprattutto di un calcio di punizione battuto dal vertice sinistro dell'area di rigore da Vignaroli che finiva sul palo esterno della porta difesa da Pelizzoli.

Nella ripresa rientrava sul terreno di gioco un'altra Roma,più tranquilla e sicura dei propri mezzi, e i risultati non tardavano a venire. Al 53' grazie all'ennesimo calcio di punizione dal limite, Totti trovava finalmente l'impatto voluto col pallone: ne veniva fuori un connubio di potenza e precisione che si andava ad insaccare alle spalle dell'incolpevole Zancopè.

Il Modena cercava di reagire e addirittura Bellotto arrivava a schierare la terza punta Camarà, ma adesso era la Roma a controllare il gioco e a giostrare di rimessa..

Sfruttando la buona vena di Tommasi e D'Agostino ma soprattutto l'immensa classe di Totti, la compagine di Capello riusciva ad arrivare al triplice fischio finale senza subire mai un tiro nello specchio e anzi andando in più occasioni vicino al raddoppio.

Onore al merito va al Modena che, da quello che si è visto oggi e soprattutto nella gara di andata, stupisce per la posizione che attualmente ricopre in classifica.

La Roma comunque deve già da domani archiviare la vittoria in quanto il 21 si rigioca il Derby e per continuare a sperare in questa disperata rincorsa al vertice bisogna assolutamente vincere sempre e sperare che li davanti si cominci a commettere qualche passo falso.



Antonio Dir. Delle Site