Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 20 Marzo 2019, ore 22:23

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

, ,



Articoli: 1747 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 13 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

Id Article:2328 date 29 Febbraio 2004

Roma, Dopo l'opaca prestazione di Coppa Uefa ci si aspettava una prestazione diversa e convincente dai giallorossi specie in considerazione del fatto che, questa volta, sarebbe stato della partita anche il duo delle meraviglie formato da Totti e Cassano, e...così è stato.
Assenti Chivu, Zebina e Montella,Capello decide di schierare un solido 4-4-2 con Lima arretrato sulla linea di difesa insieme a Panucci, Samuel e Dellas e con a centrocampo Candela e Mancini esterni ed Emerson e Dacourt centrali.
Il Parma invece decide di schierare una sola punta di ruolo, Gilardino e due mezze punte quali Bresciano e Marchionni a sostegno. Dopo i primi minuti di reciproco studio, l'occasionissima capita a Cassano che lanciato a rete, a Frey battuto, si vede respingere a porta vuota la conclusione da Paolo Cannavaro. La Roma comunque sembra non aver fretta di condurre le danze limitandosi ad aspettare il Parma nella sua metà campo per poi ripartire in contropiede grazie alle magie di Totti e Cassano. A sorpresa invece a passare in vantaggio è il Parma al 30' con Gilardino, che lasciato solo in area ha il tempo di alzarsi il pallone e beffare con un pallonetto maligno il pur bravo Pelizzoli. Nell'occasione è imbarazzante la disposizione dei difensori romanisti.
La reazione dei giallorossi si concretizza però solo nel finale quando al 44' un'apertura illuminante di Totti libera Cassano, che saltato il portiere gialloblù, riesce a deporre in rete la palla del momentaneo pareggio.
Nella ripresa a scendere in campo è un'altra Roma,più motivata, vogliosa di far bene e soprattutto di far sua la partita.
La rete del vantaggio arriva quasi subito, al 52' quando un tacco di Totti dà il via alla triangolazione tra Emerson e Dacourt, conclusa dal centrocampista brasiliano con un perfetto controllo in area e un delizioso tocco d'esterno a beffare Frey.
Il Parma cerca di reagire inserendo la seconda punta,Cammarata, ma a macinare gioco è la Roma che al 70' realizza la rete del 3 a 1 grazie ad un calcio di punizione dal limite magistralmente calciato da Totti, su cui Frey comunque non risulta esente da colpe.
Nemmeno 10 minuti passano, e la partita si chiude virtualmente con la quarta rete romanista siglata da Mancini abile a ribadire in rete una respinta di Frey che aveva negato a Lima, ottimamente servito da Totti, la gioia del goal.
Da segnalare come nota goliardica il lancio dagli spalti di palle di neve verso i portieri, i giocatori che dovevano battere i calci d'angolo e ovviamente arbitro e guardalinee.
Ora ci sono due appuntamenti alla portata della Roma ma assolutamente da non sottovalutare: la qualificazione al prossimo turno di Coppa Uefa mercoledì e il posticipo di domenica sera contro un Inter in crisi ma che sicuramente vorrà reagire all'umiliante sconfitta subita oggi in casa per mano di un sorprendente Brescia.



Antonio Dir. Delle Site