Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Sabato 23 Marzo 2019, ore 15:39

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

La cessione di Allison

Il portierone brasiliano sacrificato al Fair Play Finanziario

Id Article:21816 date 30 Giugno 2018

Roma, Come ogni anno il presidente della Roma, benché sbandieri il fatto di volere una squadra vincente e competitiva, vende il prezzo più pregiato del gruppo: questa volta si tratta del portiere brasiliano Allison. Il ds Monchi lo ha piazzato al Liverpool per 75 milioni di euro.

Ma il problema è un altro e non il prezzo. Da quando James Pallotta è venuto alla Roma non passa stagione che si venda il pezzo migliore, l'elenco è molto lungo: Lamela, Pjanic, Szczęsny e quest'anno anche Nainggolan, solo per citarne alcuni, senza contare il tentativo di vendita di Dzeko durante lo scorso campionato.

Naturalmente a chi glielo fa notare, e ormai c'è una schiera di giornalisti e tifosi, Pallotta e Monchi rispondono col solito ritornello: è colpa del fair play finanziario. Peccato che altri club i soldi li tirino fuori e pure tanti, per avere una squadra competitiva su più fronti. Il fatto è che occorre metterci denaro proprio o del ricavato societario,cosa che il presidente della Roma non vuole fare.

La vicenda dello stadio poi è una aggravante perché le vendite eccellenti ci sono state anche quando si doveva fare ed ora che è scoppiato lo scandalo Parnasi la tentazione della vendita, rispetto agli anni scorsi, è sicuramente aumentata. Lo stesso imprenditore americano ha sempre detto che se non gli verrà concesso di fare lo stadio, lascerà la capitale: non esattamente una dichiarazione di amore per la squadra, per la città e soprattutto per il suo pubblico, con il quale ha spesso attriti.

Di questo passo, e se a tutto questo si aggiunge che dopo anni di Presidenza a stelle e strisce non si è vinto nulla, il quadro diventa completo e desolante.

Antonio Dir. Delle Site