Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Venerdi 22 Marzo 2019, ore 07:13

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

Spalletti ritorna nella Capitale

La società si riaffida al suo vecchio e vincente tecnico

Id Article:21809 date 13 Gennaio 2016

Roma, Una notizia che i tifosi della Roma forse non si aspettavano, ma che volevano visti i risultati di questi ultimi mesi: l'accordo è stato trovato a Miami - dopo l'incontro con il presidente Pallotta – che riprende sulla panchina romanista Luciano Spalletti. Il tecnico toscano, che aveva già guidato i giallorossi dal 2005 al 2009, ha firmato un contratto di 18 mesi; dopo due anni e mezzo finisce l'era di Rudi Garcia

La firma è arrivata alle prime luci dell'alba italiana. Sorrisi, strette di mano e un brindisi: Luciano Spalletti è il nuovo allenatore della Roma. La fumata bianca tra il presidente James Pallotta e il tecnico - anche se in verità l'accordo era già stato definito nei dettagli nella notte tra lunedì e martedì – è avvenuto durante una cena vicino Perugia con il ds Sabatini. Ma l'allenatore toscano ha ottenuto di poter parlare anche con il presidente,di persona e senza intermediari, prima di legarsi per i prossimi 18 mesi al club giallorosso, che aveva già allenato dal 2005 al 2009. Non è servito molto per la stretta di mano. In Florida Spalletti è atterrato intorno alle 18.40 locali, quando in Italia mancavano 20 minuti all'una. Ad attenderlo in aeroporto il dg Baldissoni, che lo ha poi accompagnato all'appuntamento con Pallotta. Spalletti sarà seguito dai collaboratori Domenichini e Baldini, a Roma ritroverà anche Franceschi che lui stesso aveva portato nella capitale. Ritroverà soprattutto Totti e De Rossi: con entrambi i rapporti s'erano sfilacciati al capolinea della sua prima esperienza giallorossa. Totti lo salutò però con affetto: "Avrei voluto chiudere la carriera con te come allenatore"

Antonio Dir. Delle Site