Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 20 Marzo 2019, ore 10:43

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato

Florenzi abbraccia la nonna

Un gesto romantico per un ragazo speciale

Id Article:21804 date 1 Ottobre 2014

Roma, Le regole del calcio sono severe, ma questo non ha impedito al giocatore della Roma, Alessandro Florenzi, di superare l'ammonizione di Peruzzo che non poteva fare altrimenti: non si può festeggiare un gol neppure alzando una maglietta, figuriamoci uscire dal campo, scavalcare per arrivare in tribuna, farsi largo tra i presenti per abbracciare una persona, e tornare mentre tutti ti stanno aspettando. Non segnava da sei mesi Alessandro Florenzi, non lo aveva mai fatto davanti alla nonna, se non altro perché non era mai venuta, e lui, dopo aver servito un assist perfetto per l'amico Mattia Destro e sfruttato quello di Gervinho per firmare il 2-0 di Roma-Cagliari ha pensato bene di festeggiarla in un modo che poche volte si era visto in un campo di calcio (anche se,sempre all'Olimpico, una volta Fabio Simplicio era corso in tribuna dopo un gol per abbracciare la moglie). E la nonna, Aurora, si è messa a piangere di gioia, e ci ha messo parecchio a smettere.

Il centrocampista capitolino ha ammesso, poi ai microfoni di Sky: "Era la prima volta, è fantastica mia nonna, non è mai venuta neppure quando ero bambino ed era più comodo farlo, stavolta si è fatta tutta questa scarpinata, a 82 anni. Me lo aveva detto, dopo che avevo sbagliato quel gol in Nazionale: Vengo allo stadio, a vedere solo te, però vieni a salutarmi".

Antonio Dir. Delle Site