Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 23 Gennaio 2019, ore 07:08

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
totti durante la gara con il chievo  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

La Roma non va oltre il pari con il Chievo

Basta un super Sorrentino per bloccare le velleità dei giallorossi e strappare un punto che per il Chievo vale oro in ottica salvezza

Id Article:21474 date 4 Maggio 2009

Roma, Lo sconfortante 0 a 0 rimediato contro il Chievo acuisce il periodo di crisi in cui versa la Roma e alimenta la polemica tra i tifosi che adesso, oltre ad essere arrabbiati per la stagione deludente, vedono sempre più fosco anche il futuro in quanto per una società che punta all'autofinanziamento (da qui anche un sentito invito all'attuale dirigenza a lasciare il timone ad altri) per agire sul mercato non solo mancheranno i soldi della Champions, che ormai sembra esser definitivamente svanita, ma adesso anche il piazzamento Uefa è a rischio visto che il Palermo è li ad un solo punto di distanza.

Come avevano annunciato prima della gara, i tifosi della sud hanno organizzato un vero e proprio torneo di calcetto davanti alla curva con tanto di coreografie ed arbitro e sono entrati nello stadio a partita ormai abbondantemente iniziata; per la verità si sono persi solo le eccezionali parate del portiere dei clivensi Sorrentino, che voci di calciomercato lo vedono come papabile per difendere la prossima stagione la porta della Roma, e che da solo ha letteralmente salvato la sua porta dai tentativi dei vari Totti, Baptista, De Rossi e Rijse.

Contro un Chievo abbottonatissimo la Roma, che in settimana per interrompere il ritiro punitivo aveva garantito i tre punti alla dirigenza, non è riuscita ad andare oltre lo 0 a 0, limitandosi a giocare solo per un tempo. Nella ripresa infatti, forse complice anche il caldo, con il passare dei minuti i giocatori hanno, volenti o nolenti, tirato i remi in barca, rischiando anche la beffa della rete in contropiede,e a nulla è servito l'abbozzo di forcing finale, dove ad esclusione della sbilenca conclusione di Cassetti da ottima posizione, si è visto e prodotto veramente poco.
Se sono apparse confortanti le prestazioni di Mexes, De Rossi e Totti (ma fino a quando il capitano dovrà continuare a nascondere le varie magagne?!), assolutamente deludenti sono stati Perrotta, Taddei, Brighi e Baptista (giocatore indecifrabile quest'ultimo capace di alternare numeri spettacolari e 30 secondi dopo altri degni da sfide tra scapoli e ammogliati). Una volta tanto spettatore non pagante è stato il portiere Artur, mentre gli innesti di Menez e Vucinic nel secondo tempo non hanno prodotto effetti di sorta.

Alla triplice fischio di chiusura sonori fischi per tutti e contestazione per giocatori, tecnico e dirigenti che probabilmente proseguirà da qui fino alla fine del campionato se le cose non dovessero migliorare.

La cosa principale però oltre a chiudere bene la stagione è quella di iniziare a programmare il futuro; cosa che al momento sembra impossibile visto che ancora non si sa se sarà Spalletti o qualche altro il tecnico per la prossima stagione o se addirittura non ci sarà anche un cambio al vertice della dirigenza. Troppe voci, poche certezze e una stagione che non si sa come verrà conclusa…un clima che lascia sconcertati i tifosi che al momento sperano con la loro protesta si riesca almeno a salvare il salvabile.




Antonio Dir. Delle Site