Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Lunedi 25 Marzo 2019, ore 11:19

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Totti firma autografi ai tifosi a Trigoria  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

I Tifosi invadono Trigoria

L'ultimo allenamento prima della trsferta in casa della Sampdoria allietato dalla presenza di circa 5000 tifosi

Id Article:21428 date 15 Marzo 2009

Roma, Ormai la cosa non fa più notizia ma oggi, complice anche la bella giornata di sole sono stati più di 5000 tifosi giunti a Trigoria per seguire l'allenamento dei giallorossi, eccezionalmente aperto al pubblico. Le lunghe file ed i rallentamenti su tutta la via Laurentina non hanno scoraggiato i numerosi tifosi che hanno intonato cori di incitamento per i calciatori, volendo per l'ennesima volta dimostrare ai proprio beniamini l'eterno amore che i tifonsi provano per la maglia ed i colori capitolini.
Poi ad allietare la giornata dei più piccini tanti sorrisi e autografi per i tanti bambini presenti, con Totti in prima fila a dare il buon esempio.

I giallorossi sono scesi in campo alle 11.00 e hanno fatto un po' di riscaldamento muscolare effettuando un paio di giri di campo poi l'allenamento è proseguito con tecnica a coppie, esercitazioni di rapidità, schemi e in fine con una partita a ranghi misti 10 contro 10.
Le squadre erano così composte: da un lato Doni, Panucci, Loria, Diamoutene, Riise, Brighi, Tonetto, Stojan, Menez e Vucinic mentre l'altra squadra era composta da Artur, Brosco, De Rossi, Malomo, Bertolacci, Filipe, Crescenzi, D'Alessandro, Baptista, Montella.
Spalletti ne ha inoltre approfittato per provare quella che sarà la difesa che domani affronterà la Sampdoria, ovvero con Diamoutene-Panucci centrali e la coppia Riise-Tonetto esterni.
Hanno svolto lavoro differenziato Motta e Pizarro, sulla via del recupero, mentre hanno effettuato solo una seduta di fisioterapia Aquilani, Juan, Perrotta, Taddei e Totti.
Assenti per sindrome influenzale Cassetti e Mexes oltre a Cicinho che prosegue la convalescenza post operatoria. 

Anche Mister Saplletti è stato piacevolmente colpito dall'invasione festosa di tanti tifosi dichiarando in conferenza stampa:

“Secondo me questi sono segnali importantissimi. Non solo per la squadra e per i miei giocatori, ma per il calcio in generale. I nostri tifosi meritano soddisfazioni pari all'amore che hanno per la Roma che manifestano quotidianamente. E oggi forse è il segnale più evidente. E' da questi comportamenti,da queste prese di coscienza, che si riesce a mettere a posto le cose nel nostro calcio. Arrivare con più tranquillità ad alcune situazioni può dare un contributo importante ai fini del risultato”.

Più che un allenamento, oggi sembrava di stare allo stadio. Le era mai capitato?
“No, non mi era mai capitato. Anche diversi calciatori che sono qui da molto tempo li ho visti molto sorpresi. Questa deve essere la nostra forza. Dobbiamo identificarci nella passione dei nostri sportivi. Questi valori devono essere fondamentali per la nostra crescita. Attraverso queste cose potremmo riuscire a sopperire alle differenze con club più potenti dal punto di vista finanziario”. 

Possibile in futuro aprire i cancelli?
“Ho già parlato in questa direzione. Ci stiamo attrezzando per avere il pubblico nel centro di Trigoria. Andando a salutare gli sportivi ho visto bambini e famiglie. Sono segnali importantissimi per noi e per il calcio. Ci determinano una ricerca massimale per quello che possiamo restituirgli e attrezzarci per dargli soddisfazioni”.

Poi sulla partita di domenica. 

“Loro vengono da una brutta sconfitta, non hanno una bella classifica, ma sono un'ottima squadra. Non so nel 3-0 del Bologna quali siano stati i meriti del Bologna in più rispetto alla Sampdoria. La Samp ha fatto anche meglio. C'è chi riesce a tirare fuori il massimo dal minimo messo a disposizione e chi no. Poi magari arriva l'1-0 che cambia una partita. Dal canto nostro, noi nonostante le assenze, abbiamo sempre detto di avere una rosa folta come numero di calciatori, anche se ora qualche problemino numerico c'è. Quelli che hanno giocato di meno devono evidenziare in questi momenti qui che la fiducia riposta nei loro confronti è stata giusta. La squadra può ambire a un risultato importante anche contro un avversario difficile come la Samp”.



Antonio Dir. Delle Site