Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Giovedi 23 Maggio 2019, ore 11:21

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Basket , SkSoggetto:San Raffaele Basket Femminile , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Luca Gabriele Punziano
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 1618 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Battuta Biella di soli sei punti, ma va bene così  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Basket- La Virtus Roma batte anche Biella e vola in classifica

Vittoria soffertissima contro la squadra piemontese ed è la nona vittoria

Id Article:21386 date 9 Febbraio 2009

Roma, Missione compiuta. Nona vittoria di fila per la Virtus di Nando Gentile che eguaglia il record che ora gli appartiene in coabitazione con il suo maestro Repesa e vola a +4 sulla seconda. Ma per ottenere il successo, 78-72, su Biella, una Virtus appannata ha dovuto faticare molto, trovando lo spunto per lo sprint nell'eccezionale terza frazione di Jennings che è emerso prepotentemente dall'anonimato della prima metà insaccando 11 dei suoi 13 punti totali e recuperando 9 dei 10 palloni totali che gli sono valsi una doppia-doppia scintillante.


In un clima ovattato, eccessivamente salottiero, rotto solo dalla salaci battute a Garri dei suoi ex tifosi, la Virtus è scesa sul parquet troppo molle per poter indirizzare la partita. La squadra è stanca ed è evidente dalla difficoltà che la quasi totalità dei suoi uomini, eccezzion fatta per Jaaber e De La Fuente, hanno avuto nel contenere le giocate in uno contro uno dei diretti avversari. E in questo fondamentale l'Angelico ha giocatori maestri, come Gaines, Jerebko e Smith, che da subito hanno mostrato le difficoltà nel sistema difensivo capitolino. Gentile per ovviare ha scelto spesso la carta della zona. Spenta la fiammata iniziale di Gabini,uno che non sa mai distinguere tra un tiro equilibrato e una forzatura, la Virtus s'è trovata a inseguire. 



Garri ha trovato punti importanti e lo stesso ha fatto Brunner, tanto brutto a vedersi quanto concreto. È stato lui ad insaccare il +7 ospite (16-23). Merito della Lottomatica rimanere aggrappata alla partita. Roma ha sorpassato una prima volta sul 25-24 operando poi un piccolissimo strappo alla metà della contesa, sospinta da Jaaber, che le ha consentito di andare al riposo sul 40-36. Negli spogliatoi Gentile deve aver sonoramente scosso i suoi, tornati sul legno più motivati. Brezec ha continuato a fare la voce grossa vicino al tabellone (7 punti ed 8 rimbalzi) ma è stato Jennings a dare la svolta. Recuperi, canestri, assist, insomma il campionario di giocate che lo rende appetibile alla Nba. 


E con lui ci ha messo qualcosa anche Becirovic e così, con il solito Jaaber, la pratica è stata archiviata. Ora si punta ad Atene, giovedì per la terza della top 16, quindi la sfida, durissima, domenica a Teramo.
For more info: Premi per andare alla fonte della notizia

Luca Gabriele Punziano