Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 21 Agosto 2019, ore 20:48

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Chiesa , SkSoggetto:Papa Benedetto XVI , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Luca Gabriele Punziano
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 1618 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Benedetto XVI, nell'Angelus odierno  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Mondo Cattolico- Papa Benedetto XVI: " Eutanasia falsa soluzione"

Nell'Angelus odierno, il Pontefice dice la sua riguardo al caso Englaro,senza temere le opinioni altrui

Id Article:21383 date 8 Febbraio 2009

Roma, "L'eutanasia è una falsa soluzione al dramma della sofferenza, una soluzione non degna dell'uomo" ha affermato oggi, con voce forte, quasi gridando, Papa Benedetto XVI, durante l'Angelus in piazza San Pietro. La sua nuova condanna alla "dolce morte" prende spunto dalla giornata della "Vita nella Sofferenza" indetta dai vescovi italiani e si intreccia con il dibattito in Italia sulla vicenda di Eluana Englaro, la donna in coma vegetativo da 17 anni. 

Il potere giudiziario ha stabilito che è legittimo sospendere l'idratazione e l'alimentazione di Eluana, così come aveva chiesto suo padre. Per la Chiesa, tuttavia, ciò equivale all'eutanasia: posizione ripetuta a chiare lettere pochi giorni fa dallo stesso presidente della Cei, cardinale Angelo Bagnasco. Intanto, entrando nel merito del caso Englaro, il giornale dei vescovi, "Avvenire", ha criticato oggi il presidente della Corte d'Appello di Milano, Giuseppe Grechi, che ieri, inaugurando l'anno giudiziario, ha "difeso a spada tratta il decreto dl 25 giugno 2008, con il quale veniva dato via libera all'abbandono di Eluana al suo destino di morte per fame e sete". "Proprio una bella domanda. Chi ha invaso le competenze altrui?": è il titolo dell'editoriale di prima pagina del quotidiano della Cei. Ad Eluana ha dedicato la sua omelia domenicale il cardinale di Bologna Carlo Caffarra. "Una giovane donna è diventata in questi mesi il 'segno di contraddizionè fra una cultura della morte ed una cultura della vita",ha detto. "Il suo corpo martoriato è divenuto - ha aggiunto - la domanda drammatica rivolta ad ogni coscienza pensosa dei destini dell'uomo: a chi appartiene l'uomo? Chi può disporre della vita e della morte dell'uomo? Chi è il padrone dell'uomo?". Interrogativi su cui il mondo politico continua a dilaniarsi, mentre domani si apre una settimana apparentemente decisiva per individuare la clinica dove Eluana concluderà il suo calvario. 



Bisogna - ha detto stamane Benedetto XVI - avere "il coraggio di annunciare la verità il coraggio di dire con chiarezza... che l'eutanasia è una falsa soluzione al dramma della sofferenza, una soluzione non degna dell'uomo". "La vera risposta - ha proseguito tra gli applausi della piazza, dove erano presenti molti attivisti dei movimenti per la vita - non può essere infatti dare la morte, per quanto "dolce", ma testimoniare l'amore che aiuta ad affrontare il dolore e l'agonia in modo umano". "Siamone certi: nessuna lacrima, nè di chi soffre, nè di chi gli sta vicino, va perduta davanti a Dio", ha assicurato. Ancora una volta , il Papa ha indicato ai credenti l'esempio di Cristo. "Gesù soffre e muore in croce per amore. In questo modo, a ben vedere, ha dato senso - ha spiegato - alla nostra sofferenza, un senso che molti uomini e donne di ogni epoca hanno capito e fatto proprio, sperimentando serenità profonda anche nell'amarezza di dure prove fisiche e morali".


Luca Gabriele Punziano