Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Domenica 20 Gennaio 2019, ore 20:20

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Ttti segna al rientro  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

La Roma batte anche il Palermo

La sofferta vittoria della squadra di Spalletti porta la Roma ad un punto dal quarto posto

Id Article:21366 date 29 Gennaio 2009

Roma, Adesso la zona Champions è davvero ad un passo e se il Genoa non avesse pareggiato in extremis con il Milan a San Siro adesso parleremo di aggancio riuscito.
Dopo aver battuto il Napoli arrivano altri tre punti pesanti e una vittoria importante contro un'altra diretta pretendete al quarto posto.
Sfatato inoltre il tabù Ballardini che rischiava di diventare la bestia nera di Spalletti.
Va però detto che questa vittoria la Roma se la è sudata fino alla fine in quanto il Palermo è stato tatticamente perfetto e mantenendo sempre alto sia sul piano del ritmo che della corsa ha per lunghi tratti imbrigliato gli uomini di Saplletti rendendo particolarmente complicato per la Roma sviluppare il suo gioco.
I giallorossi partivano subito forte, forti del rientro di Totti dal primo minuto le contromosse di Ballardini riuscivano a disturbare sul nascere la manovra giallorossa mandando a turno i suoi trequartisti Simplcio e Bresciano a pressare stretto De Rossi. Non a caso era il Palermo a sfiorare la rete del vantaggio con una interessante iniziativa di Cavani.
La Roma comunque con un po' di fortuna trovava la rete con un tiro dal limite di Totti anche se alla fine risultava decisiva la deviazione di Carrozzieri, che spiazzava l'incolpevole Amelia. Il Palermo non si demoralizzava riversandosi in attacco e trovando nel giro di pochi minuti il pari grazie ad una palla persa da Perrotta, e trasformata in assist pennellato di Liverani per Cavani che con una angolatissima conclusione rendeva vana l'uscita di Doni.
La Roma faticava a riprendersi accusando il colpo e faticando parecchio a trovare il bandolo della matassa. Quando ormai sembrava che il primo tempo dovesse chiudersi con il risultato in parità ecco il guizzo di Capitan Totti che sfornava una palla deliziosa per Brighi che,appostato in corrispondenza del secondo palo, con un poderoso stacco di testa da consumato centravanti siglava la rete del 2 a 1.
Nella ripresa il Palermo ripartiva ricaricato, con Bresciano che impegna subito severamente Doni per due volte. La Roma si limitava a giostrare in contropiede ma col passare dei minuti abbassava progressivamente il suo baricentro rischiando più del dovuto come quando il giovane attaccante georgiano Michedlidze (giocatore decisamente interessante in prospettiva futura), subentrato a Nocerino, staccava benissimo su cross di Bresciano, colpendo una clamorosa traversa. Poi se Simplicio da due passi falliva la deviazione al volo sul fronte giallorosso era a Vucinic a spedire fuori una pallone che sembrava già in rete.
Gli ultimi minuti passavano senza troppi patemi ma la tenzione si tagliava con il coltello e la paura che alla fine ci potesse scappare la beffa veniva definitivamente solo al triplice fischio del sig. Pierpaoli, resosi protagonista di un bel gesto nel primo tempo quando dopo aver fermato per un inesistente fuorigioco una azione d'attacco della Roma ed essersi accorto dell'errore ha ammesso con candore il proprio errore chiedendo scusa a tutto lo stadio e ricevendo gli applausi in primis di Spalletti. Un gesto spontaneo di un giovane arbitro che dovrebbe essere preso ad esempio dall'intera classe arbitrale.


Antonio Dir. Delle Site