Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 24 Aprile 2019, ore 00:09

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Basket , SkSoggetto:San Raffaele Basket Femminile , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Luca Gabriele Punziano
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 1618 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Coach Repesa, suo gran parte del merito di questo inizio positivo  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Basket- La Virtus Roma fa poker

Batte anche Teramo e continua la fuga solitaria con Siena

Id Article:21203 date 3 Novembre 2008

Roma, La Virtus Roma non si ferma e continua a punteggio pieno la marcia nel campionato di Serie A di basket. Pochi gli spunti della partita casalinga con la BancaTercas Teramo, che pure aveva fatto soffrire la scorsa settimana i campioni di Siena. Vittoria senza grosse difficoltà e quarto successo su altrettante partite confermando così la testa alla classifica. 



La bella notizia di giornata la regala coach Repesa scoprendo nel quintetto iniziale il ritorno ufficiale all'attività agonistica di Jacopo Giachetti, mai utilizzato fin qui in stagione tra campionato ed Eurolega. Il play della Lottomatica dimostra di non essersi affatto arrugginito in panchina e comincia a guidare con sapienza il gioco dei padroni di casa. Il primo pallone della partita sembra far capire subito alla Virtus che, quella contro Teramo, sara' una sfida tutta in discesa. Dopo 20', infatti, Ray buca la reti del canestro con una bomba da tre punti. Lo seguono in rapida successione Giachetti e Hutson, per un 7-0 che lascia senza parole gli abruzzesi. 




La partita scorre via senza pericoli per la Lottomatica, lo dimostra il risultato a fine primo tempo, +20 punti (55-35) su Teramo. Al rientro in campo, pero', Roma accusa un calo di concentrazione, perde troppi palloni e permette a Teramo di riavvicinarsi pericolosamente. Dopo una tripla di Ray, che porta il gap a 23 punti (62-39), la Virtus si siede inspiegabilmente e subisce un parziale da 16-4 (firmato soprattutto dai canestri del belga Hoover) che sembra poter riaprire la partita (66-55) con ancora l'ultimo quarto da giocare. E, invece, dopo la strigliata di Repesa in panchina, la Lottomatica rientra in campo con la giusta cattiveria e domina gli ultimi 10' di gioco. Il margine cresce nuovamente, grazie anche alle bombe di Gabini per un finale che non lascia spazio a recriminazioni (96-75). 



Le parole di coach Repesa a fine gara: "Siamo partiti bene, veramente concentrati, determinati e aggressivi. Non posso dire che la gara si sia chiusa alla fine del primo tempo, però avremmo potuto chiuderla lì. Invece non mi è piaciuta la ripresa del gioco, perché è calata la concentrazione. 


Tre cose in particolare non mi sono piaciute: il fatto che Carrol sia andato a segno con un 4/4 in seguito a nostri errori,le 22 palle perse frutto del calo di concentrazione, i loro 12 rimbalzi in attacco. Sono piccole cose, che però dobbiamo analizzare quando si vince perché poi quando giochi partite più importanti diventa difficile correggerle. Abbiamo una panchina lunga, in cui tutti possono dare il proprio contributo, tutti sono disponibili, e solo così possiamo giocare con grande intensità specie dovendo disputare partite ogni tre giorni. 



Il coach croato poi dà importante rilevanza a questa vittoria contro la squadra che aveva impegnato, e non poco, i campioni d'Italia di Siena: "Temevo Teramo, ho visto la loro partita con Siena e hanno perso più per sfortuna, hanno poi vinto sul difficile campo di Biella per di più senza point guard e poi Capobianco ti sa cambiare difesa in corsa. Non è una squadra facile. Così come non è un campionato facile. Per tale motivo la panchina lunga è importante e lo è ancora di più restare sempre concentrati. La stagione è lunga, abbiamo davanti almeno 60 partite, dobbiamo crescere giorno dopo giorno e tutti sono utili. 



Una citazione la meritava anche Giachetti tornato sul parquet dopo tanto tempo: "Meritava di giocare, per come si allena, per il suo atteggiamento, per come si sacrifica per la squadra. E poi lo scorso anno, insieme a Stefansson, è quello che ha reso di più e questo non l´ho dimenticato. Abbiamo parlato molto in questi giorni, avevo deciso giovedì sera dopo la gara con Badalona che oggi avrebbe giocato e lui ha risposto alla grande. Un altro fattore importante è che tutti sono andati a segno. Per me è fondamentale lo spirito di squadra, tutti devono sapersi sacrificare per il gruppo, è anche per questo che faccio tanti cambi, oltre che per dare riposo a chi è stato di più in campo e per adattarsi alla chimica degli avversari". 



Lottomatica Roma: Giachetti 4, Gigli 4, Becirovic 9, Hutson 12, Jennings 11, Brezec 9, Datome 12, De La Fuente 6, Ray 8, Jaaber 8, Gabini 13,Tonolli ne. All. Repesa.

BancaTercas Teramo: Hoover 11, Brown 16, Carroll 16, Poeta 9, Amoroso, Cerella, Jaacks 9, Lulli 2, Moss 12, Piazza ne, Marzoli ne, Yasakov ne. All. Capobianco.


For more info: Premi per andare alla fonte della notizia

Luca Gabriele Punziano