Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 24 Aprile 2019, ore 00:03

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Basket , SkSoggetto:San Raffaele Basket Femminile , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Luca Gabriele Punziano
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 1618 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Città Futura in semifinale

Battuta Viterbo ma c'è uno spiacevole fatto di cronaca a rendere triste una bella serata di sport

Id Article:20257 date 11 Marzo 2008

Roma, Vorrei tanto raccontare della partita di questa sera che, nonostante il risultato, peraltro ampiamente preventivato alla vigilia, ha messo in mostra l'ardore e lo spirito con cui le componenti delle singole squadre si sono affrontate con buone individualità anche tra le atlete  della squadra viterbese ( Greta Brunelli su tutte). 


Ma quello di cui voglio parlare, sebbene brevemente, è un avvenimento spiacevole che mi è capitato nel corso della partita a cui ero andato ad assistere non solo in qualità di giornalista ma per far passare una giornata felice ad un mio caro amico che è spesso solo e che, estasiato dalle prodezze cestistiche della squadra del Città Futura, è rimasto colpito dall'intera formazione. 


Arrivato in ritardo, ci siamo seduti vicino ad un gruppetto di genitori della squadra viterbese: vista a profonda differenza che esiste tra il calcio ed il basket femminile non mi sono posto nessun problema nel sedermi accanto a loro. 


Il primo tempo scorre bene, ma nella ripresa accade una cosa non bella: il mio amico fa dei complimenti alla squadra avversaria che però non vengono presi bene da due di queste persone che , a distanza di qualche minuto, pensando di essere presi in giro rispondono a muso d'uro. 


Il ragazzo in questione è un ragazzo speciale che ha alcuni problemi ma che non per questo può o deve essere privato dell'assistere ad una partita di basket. Eppure,queste persone, forse perché prese dalla rabbia della sconfitta, non hanno capito che la persona in questione aveva dei problemi né tanto meno hanno ascoltato le mie parole ed in quel momento, vista la situazione, ho deciso di portare me ed il mio amico in un'altra sede. 


Questo mio amico, che ha una grande sensibilità, capendo il fatto c'è rimasto male, provando perfino un forte senso di colpa perché pensava di aver rovinato la serata. 


Ebbene, io che sono praticamente viterbese di nascita ( nato a Ronciglione e vissuto lì per tre anni, posto che tuttora mi capita di visitare), mi sono sentito offeso da quello che è successo: non voglio accusare nessuno, ma vorrei che questo articolo venisse letto da tutti gli appassionati di questo bellissimo sport e che possa essere diffusa una mentalità diversa da quella calcistica. 


Il mondo non lo possiamo cambiare, ma se ognuno di noi potesse dare un minimo, il miglioramento allora si che potrebbe essere possibile.


Luca Gabriele Punziano