Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Giovedi 27 Giugno 2019, ore 02:08

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
vucinic segna il gol ed esulta  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Roma e Samp non vanno oltre 1 a 1

Coppa Italia 2007-2008 Altro
Per l'andata dei quarti di Coppa Italia la Roma pareggia in casa della Sampdoria pur giocando tre quarti di gara in inferiorità numerica

Id Article:20018 date 25 Gennaio 2008

Roma, La Roma onora i quarti di finale di coppa Italia con una buona prestazione specie se si considera che la squadra di Spalletti, seppur costretta a giocare in dieci dal 18' del primo tempo per l'espulsione di Mexes per doppia ammonizione, ha saputo rispondere colpo su colpo alle offensive della Sampdoria e nel finale ha rischiato anche di vincere.

Molti i motivi di interesse legati a questa gara ad iniziare dall'ex Cassano, che per la prima volta affrontava la Roma da avversario, al rientro in campo dal primo minuto di Alberto Aquilani dopo il brutto infortunio patito il 2 ottobre in occasione della sfortunata trasferta di Champions all' Old Trafford contro il Manchester.

Curiosità c'era in merito al rendimento di Vucinic quale vice Totti, e nonostante le occasioni fallite il montenegrino comunque ha messo a segno la rete del meritato pareggio cosa che rende più che accessibile il passaggio del turno per i giallorossi, ma anche il caso Esposito, ovvero il mancato schieramento dell'ala ex Cagliari che sembrava dovesse essere inserito nell'undici titolare e che non solo non è stato schierato per nulla ma che insistenti voci di mercato danno come partente con destinazione Napoli.

La Roma nel primo tempo giocava bene ma non concretizzava e la prematura espulzione di Mexes sembrava non aver scombussolato più di tanto i piani della compagine romanista.

Nella ripresa a colpire per prima era la squadra di Mazzarri con un gran tiro dalla distanza di Ziegler sul quale Curci non riusciva ad intervenire a dovere,ma alla Roma bastavano circa sette minuti affinché Vucinic in contropiede non andasse a beffere l'estremo difensore blucerchiato Mirante con un delizioso tocco d'esterno.

Nel finale poi era Mancini a sfiorare la rete del vantaggio e se la Roma avesse vinto nessuno certo avrebbe potuto gridare allo scandalo.

Adesso per la partita di ritorno bisognerà fare a meno degli squalificati Mexes e Ferrari e sperare che Totti e Perrotta, assenti, possano presto recuperare al meglio la forma anche se comunque il pareggio con reti in trasferta permetterebbe alla Roma di passare il turno anche con un pareggio a reti bianche.

Massima allerta poi per l'anticipo di sabato. A Roma arriva il Palermo ultimamente un po in crisi di risultati ma con un Amauri, oggetto del desiderio di molte squadre, decisamente in palla.
Una partita che quindi non va presa con leggerezza ma che necessita di una Roma decisamente concentrata e desiderosa di continuare a tutti i costi la rincorsa all'Inter.




Antonio Dir. Delle Site