Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Domenica 20 Gennaio 2019, ore 20:36

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
La rete di Giuly che sblocca il risultato  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Giuly-De Rossi e la Roma batte il Catania 2 a 0

Roma-Catania 2-0 2007-2008 Serie A
Nonostante le numerose assenza la Roma vince e convince

Id Article:19998 date 20 Gennaio 2008

Roma,
Una Roma concreta e determinata batte il Catania per 2 a 0 grazie alle reti di Giuly e De Rossi, segnata una per tempo. 

Spalletti
a fine gara a parlato di piccola impresa e questo gli va riconosciuto in quanto oggi la Roma non solo aveva seri problemi di organico ma affrontava una squadra che non dimentichiamo nel giro di otto giorni in campionato ha sfiorato l'impresa di battere la Juve e in Coppa Italia ha estromesso il Milan.

Se la scorsa stagione era finita con un roboante sette a zero questa volta il risultato è stato più contenuto ma la Roma di occasioni da rete ne ha avuto veramente tante e un plauso va al portiere catanese Polito che forse è stato il migliore in campo da parte dei suoi.

Se una settimana fa Spalletti esultava per avere l'infermeria semi vuota oggi doveva fare i conti con numerose assenze (Juan, Totti, Andreolli e Pit per infortunio, Barusso convocato per la Coppa d'Africa mentre Panucci e Tonetto erano squalificati), mentre Perrotta, anche lui in non perfette condizioni, pur essendo convocato non veniva nemmeno portato in panchina. Sistemata la difesa con Ferrari che veniva schierato accanto a Mexes e con Cicinho e Cassetti che giostravano sulle corsie esterne, in avanti un imprendibile Giuly si sitemava alle spalle di Vucinic, come sempre vice-Totti, mentre sulle fasce andava a giostrare  Mancini e Taddei, quest'ultimo recuperato in extremis.

Il Catania a sua volta lamentava molti assenti (lo squalificato Stovini, gli infortunati Sabato, Morimoto e Sottil, con Spinesi buono per la panchina), ma questo non impediva agli uomini di Baldini di disputare un primo tempo di grande intensità dove solo grazie a due parate strepitose del portiere Doni non arrivava la rete del pari.
I giallo rossi trovavano subito la rete dopo nemmeno otto minuti grazie ad un tiro di Taddei che si andava ad infrangere sul palo,la palla carambolava al centro dell'area dove Giuly solo soletto all'incirca dal dischetto del rigore appoggiava comodamente in rete.
Il vantaggio creava scompiglio nelle file del Catania che impiegava circa una ventina di minuti a riprendere le redini del gioco e in questo frangente però la Roma non riusciva ad assestare il colpo del KO nonostante le duplici occasioni capitate a Vucinic e Mancini.
Il primo tempo si concludeva sull' 1 a 0 grazie alla bravura sia da una parte che dell'altra dei due portieri che riuscivano a neutralizzare tutte le conclusioni che venivano scoccate verso la loro porta.

Nella ripresa dopo neanche dieci minuti ecco arrivare il raddoppio della Roma e come accaduto con la prima segnatura, ancora una volta era Teddei a metterci lo zampino. L'arbitro Orsato giudicava da penalty il fallo di terlizzi sul brasiliano e concedeva il calcio di rigore che, in assenza di Capitan Totti, veniva realizzato da Daniele De Rossi.

A questo punto, avendo incanalato la partita sui giusti binari Spalletti nel leggere la partita optava per far riassaporare ad Aquilani l'abbraccio dei tifosi dell'Olimpico dopo l'avvenuto rientro del centrocampista domenica scorsa in quel di Bergamo e a far esordire in campionato il giovane e promettente portoghese Antunes che fino ad ora aveva giocato solo in Coppa.

Nonostante i generasi tentavi del Catania e le svariate occasioni in contropiede non sfruttate la partita terminava con il punteggio di 2 a 0 regalando alla Roma la dodicesima vittoria in campionato, nonché il tredicesimo risultato utile consecutivo, che significa per il momento, esser rimasti in scia dell'Inter. 

Come lo scorso anno la Roma ha chiuso il girone di andata con 42 punti anche se quest'anno l'Inter è più vicina e se poi questa sera il Parma compisse un piccolo miracolo…



Antonio Dir. Delle Site