Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Giovedi 20 Giugno 2019, ore 01:14

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Rosella Sensi vuole fare una grande Roma  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Rosella Sensi, Totti e Spalletti inaugurano un nuovo Roma Club

Importanti dichiarazioni sono state rilasciate nel corso dell'inaugurazione del Roma Club Regina Elena e San Gallicano

Id Article:19767 date 18 Novembre 2007

Roma, Luciano Spalletti, Francesco Totti insieme all'amministratore delegato Rosella Sensi e al difensore Max Tonetto in occasione dell'inaugurazione dei Roma club degli ospedali Regina Elena e San Gallicano hanno rilasciato importanti dichiarazioni.
Ha presentato l'evento Ilaria D'amico, presenti tra gli altri anche molti i tifosi illustri come Massimo D'Alema, Fabrizio Cicchitto, Paolo Cento, Mario Baccini, Antonio Catricalà, Giuseppe Marra, Giovanni Malaga ed Enrico Vanzina.

“Ai funerali di Gabriele Sandri ho provato tanta amarezza, è assurdo, non si può morire così" ha dichiarato il capitano della Roma, molto colpito dalla morte del tifoso laziale e allo stesso tempo preoccupato per un calcio sempre più in crisi.
"So che a Genova non ci saranno i nostri tifosi, sarà brutto giocare senza di loro, e mi dispiace, perchè il calcio è divertimento, non si può continuare così e non dobbiamo lasciare questo sport in mano a certa gente. Non si può cambiare il calcio per colpa dei violenti. Le mie condizioni fisiche? Sto bene, anche oggi non mi sono allenato, ma spero di riuscire a farlo in settimana: non so se a Genova ci sarò, ma se non sentirò dolore alla caviglia giocherò sicuramente".

Anche Spalletti è voluto tornando sulla morte di Gabriele Sandri dichiarando: "Tutti quanti noi dobbiamo far tesoro delle parole della famiglia Sandri relativamente all'appello lanciato dai familiari che hanno chiesto di non strumentalizzare la morte di Gabriele. È sbagliato vietare le trasferte. Vanno puniti i singoli,non si può fare di tutta l'erba un fascio. In curva Sud, ad esempio, ci sono tanti ragazzi bravi che possono trasmettere i giusti valori". Il tecnico ha poi aggiunto: "Volevo ringraziare i malati per il messaggio che ci hanno dato, ora per noi è più facile andare avanti, ci dobbiamo impegnare nella vita sociale dopo quello che è accaduto. Siamo venuti a prendere lezioni di comportamento e ringrazio chi ce le ha date".

Approfittando della presenza di Rosella Sensi non è mancata una domanda sulle presunte cordate che in questi giorni sembrerebbero interessate ad acquistare la società. "La Roma rimane alla famiglia Sensi. Quello che dovevamo dire lo abbiamo detto abbiamo già smentito ogni voce. Sono contenta dei ringraziamenti del ministro D'Alema che apprezza il nostro impegno per la società e sono contenta per mio padre che è ancora così presente e vivo all'interno della Roma. In merito poi al momento buoi vissuto dal nostro calcio ha dichiarato “Il calcio deve ripartire dopo la domenica nera. È difficile parlare in questo momento. Essere qui oggi ci consente di tornare ai giusti valori dello sport e ci dà una spinta in più per tornare a fare la nostra attività di tutti i giorni. Vogliamo fare tante belle cose per tornare a parlare solo di quello sport che tutti amiamo in un momento così cupo".



Antonio Dir. Delle Site