Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 23 Gennaio 2019, ore 00:10

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
La squadra giallorossa sopra Rosi dopol'1-0
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Il Derby primavera nel ricordo di Gabriele Sandri

Lazio e Roma onorano l'impegno con uno spettacolare 3 a 3

Id Article:19766 date 18 Novembre 2007

Roma, Sabato pomeriggio a Formello si è giocato il derby primavera tra Lazio e Roma. Le squadre hanno portato il lutto al braccio e osservato un minuto di silenzio, come deciso dalla Lega Calcio, in onore di Gabriele Sandri

L'allenatore della Roma, Alberto De Rossi, ha dichiarato in proposito: " La morte di una persona è sempre un dispiacere fortissimo, in particolare questa, visto il modo in cui è avvenuta. Ovviamente ne abbiamo discusso nello spogliatoio, siamo rimasti tutti molto scossi, in particolare i ragazzi. Al funerale di Sandri, i colori e le bandiere non hanno creato disaccordi, ma si sono unite in un unico saluto al ragazzo ed io non avevo dubbi che sarebbe andata così. In particolare a livello di Primavera tutta questa acredine tra le due tifoserie non la ricordo. Forse qualche sfottò, prima e dopo, ma lasciando l'evento sportivo come dovrebbe essere”. 

La gara si è giocata al comunale di Formello luogo che Cristiano Sandri vorrebbe fosse dedicato al fratello: “Gabriele aveva una grande passione per la Lazio,sarebbe bello che un campo di Formello venisse intitolato a lui. Ho già sentito il sindaco Veltroni per delle iniziative affinché si ricordi sempre Gabriele”. 

Venendo alla partita il derby è stato bellissimo e pieno di reti, 3-3 il risultato finale con due protagonisti sugli scudi Mancini per la Lazio e Falco per la Roma. Il primo autore di una tripletta, il secondo di una doppietta. La gara per la squadra di casa si metteva subito bene dopo il vantaggio al 7' di Mancini. La risposta giallo rossa arrivava dopo 8 minuti con Marangon, bravo a sfruttare una bella azione con Bianchini. Nuovamente avanti la Lazio con un Mancini straripante che con altre due reti fissava il punteggio sul 3-1. Sembrava finita e invece Falco con due reti in sei minuti, di cui l'ultima rete proprio al 45' direttamente da calcio d'angolo, fissa definitivamente sul risultato di parità.


Antonio Dir. Delle Site