Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Sabato 16 Febbraio 2019, ore 23:31

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
la gioia di Aquilani dopo il gol realizzato  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Roma comincia alla grande, Palermo battuto

Palermo-Roma 0-2 2007-2008 Serie A
Bella vittoria per 0 a 2 su un campo difficile. Il modo migliore per iniziare il campionato.

Id Article:19171 date 27 Agosto 2007

Palermo, Alla vigilia Spalletti aveva detto di temere maggiormente la sfida con il Palermo piuttosto che la finale di supercoppa con l'Inter. 

Effettivamente lo scellerato calendario (sarebbe interessante conoscere alcuni parametri con cui viene impostato il famoso computer che ogni anno partorisce le sfide) proponeva per la compagine giallorosa un impegnativo banco di prova contro una formazione temibile guidata da un allenatore coriaceo che tanto bene aveva fatto la scorsa stagione a Bergamo sponda Atalanta. 

Inoltre i numerosi infortuni (forse un piccolo record negativo avere ben 8 potenziali titolari indisponibili) faceva si che ad essere schierata fosse una compagine per 10 /11 con gli effettivi della scorsa stagione e con un solo rinforzo estivo (Giuly) ma sopratutto in piena emergenza difensiva (ben tre centrali in infermeria) il che costringeva Mister Spalletti a dirottare Panucci accanto a Mexes

Che la Roma ormai sia costretta a fere i conti con le avversità non è certo una cosa nuova anzi, ma quello che colpisce di questa squadra è la maturità con cui vengono gestite alcune situazioni e soprattutto una ritrovata convinzione nei propri mezzi da parte di alcuni suoi elementi. 

Doni dopo la superba performance in coppa america sta letteralmente blindando la propria porta. Se a Milano era stato decisivo in almeno un paio di occasioni ieri è grazie ad una sua autentica prodezza che a meno di un quarto d'ora dal termine la Roma ha conservato il doppio vantaggio potendo gestire il finale di partita senza eccessivi patemi. 

Tutti perfetti ieri i gladiatori giallorossi tra cui è d'uopo sottolineare l'ottimo esordio di Giuly nel campionato italiano, l'esser stati piacevolmente sorpresi dal nuovo Vucinic, aver ritrovato sugli stessi altissimi livelli Mexes che non solo ha fatto registrare la rete del vantaggio romanista dopo nemmeno 3 minuti ma ha anche fornito una prestazione maiuscola in difesa sbagliando quasi nulla. 

Discorso a parte merita la prestazione di Aquilani,un giocatore che non solo è entrato subito nel giro della nazionale maggiore dopo aver archiviato la gavetta nell'under 21, ma che sta mantenendo tutto quello che di buono aveva fatto vedere in passato. Un giocatore che non solo ieri ha messo in cassaforte il risultato con un tiro da distanza siderale e dall'inusitata precisione chirurgica ma che sa adattarsi sia in più ruoli sapendo effettuare al meglio sia la fase difensiva che quella offensiva. 
Una risorsa in più per la Roma che sicuramente sarà indispensabile per rimanere nei quartieri alti della classifica. 

Il primo tempo è stato qualcosa di sublime per la Roma che, ad eccezione della traversa di Amauri, ha travolto con il suo gioco il Palermo, che solo grazie ai prodigiosi interventi del portiere Fontana ha evitato la goleada nella prima frazione di gioco. 

Nella ripresa la Roma ha tirato il fiato ed è più che comprensibile considerando il doppio vantaggio, il caldo e soprattutto la preparazione approssimativa tipica di questo periodo. I rosanero avendo inoltre effettuato alcuni aggiustamenti tattici si sono resi più pericolosi e hanno sfiorato in diverse occasioni la rete (clamoroso e sfortunato il palo di Miccoli). 

Nel complesso la Roma ha dato spettacolo e lanciato un avviso ai naviganti in ottica vertice della classifica, il che significa che d'ora in avanti sarà necessaria la massima concentrazione per poter ambire ai massimi livelli, ma sopratutto mantenere i piedi per terra e affrontare sempre con lo stesso piglio ogni squadra dalla Juve al Siena per intenderci.


Antonio Dir. Delle Site