Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 21 Agosto 2019, ore 20:51

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Chiesa , SkSoggetto:Papa Benedetto XVI , Tipo Articolo:Articoli Vari ,
,
a cura di Alessia Piccone
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 18 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




il papa all'Angelus a Lorenzago  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Il papa contro la guerra

Benedetto XVI, durante il suo riposo a Lorenzago, torna a parlare di pace nel mondo

Id Article:18828 date 24 Luglio 2007

Ieri, domenica 22 luglio, durante l'Angelus che ha tenuto nella piazza centrale di Lorenzago, in provincia di Belluno, Benedetto XVI ha lanciato un nuovo importante messaggio contro le guerre che affliggono il mondo. 

“In questi giorni di riposo”, ha detto il Pontefice, “sento ancor più intensamente l'impatto doloroso delle notizie che mi pervengono circa gli scontri sanguinosi e gli episodi di violenza che si verificano in tante parti del mondo”. 

Il papa, che è arrivato nel bellunese circa due settimane fa e che ripartirà il prossimo 27 luglio, nonostante si trovi in vacanza nella splendida cornice delle Dolomiti, non smette di preoccuparsi per la situazione in cui si trova l'umanità e ci parla della guerra come la massima manifestazione del peccato che c'è nel mondo. “Se gli uomini vivessero in pace con Dio e tra di loro - ha detto - la Terra assomiglierebbe veramente a un paradiso”. Invece, prosegue poi il Pontefice , “il male ha posto gli uomini gli uni contro gli altri e ha fatto entrare la morte nel mondo”. 

Non a caso proprio da questi posti, il papa saluta la folla riunita a Lorenzago  
(Premi per la FOTO Ingrandita) dal Cadore, papa Benedetto XVI trova la forza di lanciare il suo appello “a perseguire con tenacia la via del diritto, a rifiutare con determinazione la corsa agli armamenti”, perché proprio in queste terre si è combattuta uno dei peggiori scontri che il nostro Paese ha vissuto, la prima guerra mondiale. Il suo discorso richiama quello proclamato dal predecessore, Benedetto XV, che nel 1917 aveva indirizzato il suo messaggio di pace alle potenze belligeranti, affinché ponessero fine ai conflitti. Papa Ratzinger, facendo riferimento a quei tragici eventi, ha detto: «Sono vicende da non dimenticare! Bisogna fare tesoro delle esperienze negative che purtroppo i nostri padri hanno sofferto, per non ripeterle». 

Dunque il Pontefice, non solo riporta l'attenzione sulla necessità di cessare i conflitti mondiali, ma propone anche una possibile soluzione cristiana al difficile progetto di una pace che rispetti tutti gli esseri umani.


For more info: Premi per andare alla fonte della notizia

Alessia Piccone