Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Mercoledi 20 Marzo 2019, ore 22:25

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Totti contro il cagliari  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Il Cagliari vince e si salva, la Roma celebra Totti

Cagliari-Roma 3-2 2006-2007 Serie A
Rete 200 in carriera per il capitano che adesso è a soli due goal dalla vittoria della scarpa d'oro come miglior bomber d'Europa

Id Article:17913 date 20 Maggio 2007

Roma, Una Roma che ormai non ha più nulla da chiedere alla stagione, se non permettere a Totti di vincere la scarpa d'oro come miglior bomber d'Europa (per ora comanda con 26 centri Alves dell'Herenveen, ma il campionato olandese è terminato), rimedia la sua terza sconfitta consecutiva (e allo stesso ininfluente) tra campionato e coppa permettendo così al Cagliari, sicuramente più motivato, di festeggiare matematicamente la permanenza nella massima serie. 

Se per gli isolani la partita era di quelle decisive per la Roma, dopo la vittoria della Coppa Italia, l'unica preoccupazione era evitare le polemiche seguiti al ko rimediato in casa con il Torino e quindi fornire una prestazione il più dignitosa possibile, in considerazione anche delle assenze di Doni, Cassetti, Pizarro, Mancini e Chivu.
Nel Cagliari invece Giampaolo oltre all'ex Conti, si affidava in avanti al duo Suazo e Pepe anche se poi il mattatore della giornata sarebbe stato il difensore Marchini, prelevato a metà campionato dalla Triestina e autore di una doppietta.
Per quanto Spalletti tentasse di fare la Roma dell'inizio partita appariva pesante e con poche idee mentre il Cagliari in contropiede sembrava avere trovare in Suazo un autentico centravanti di sfondamento.
Fermato una prima volta per un fuorigioco inesistente, l'attaccante honduregno al 13' metteva il suo sigillo sulla gara realizzando la rete del vantaggio. 

La Roma accennava a qualche timida reazione sfiorando il pari con Perrotta e poi trovandolo al 30' con un calcio di rigore realizzato da capitan Totti, che lo stesso si era procurato qualche minuto prima con un calcio di punizione dal limite sul quale il cagliaritano Biondini era intervenuto con il gomito largo intercettando vistosamente il pallone in area.
Il pareggio e aver fatto andare a segno il Capitano sembrava appagare la Roma che, orfana di De Rossi per infortunio, lasciava giocare i sardi che prima dello scadere, grazie all'allegra difesa giallorossa, ritrovavano il vantaggio con un preciso inserimento di Marchini

Nella ripresa nulla di eclatante per i primi venti minuti fino a quando nuovamente Marchini con una spettacolare conclusione metteva a segno il 3 a 1 per i padroni di casa.
Il passivo così sonoro svegliava improvvisamente la compagine capitolina che cominciava a macinare gioco e a schiacciare il Cagliari nella propria trequarti campo. Gli sforzi venivano premiati a cinque minuti dalla fine quando Totti riusciva a realizzare la sua doppietta, la rete numero 24 in campionato, la trentesima stagionale e la duecentesima in carriera. 

A questo punto un po il caldo, un po la stanchezza facevano si che la partita si trascinasse fino al triplice fischio finale. 

Adesso, prima dello sciogliete le righe, il saluto con il pubblico dell'Olimpico domenica prossima per festeggiare la Coppa Italia e Totti super bomber contro un Messina ormai retrocesso. 

Speriamo che l'ultimo atto sia ricco di reti e di emozioni; il giusto commiato prima di rivolgere le attenzioni al rutilante pianete del calciomercato.



Antonio Dir. Delle Site