Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Lunedi 22 Luglio 2019, ore 21:02

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Mondo Giallorosso ,
,
a cura di Luigi Perrone
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 470 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 4 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
Totti mentre appaude il pubblico dell'Olimpico  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

Totti: “Siamo stati formidabili”

Il capitano giallorosso elogia la sua squadra:”Quando la Roma gioca così può travolgere chiunque”

Id Article:17712 date 10 Maggio 2007

Roma, Ventotto. Ce ne è uno e si chiama Francesco Totti. Ventotto come i gol in questa stagione, ventidue in campionato, quattro in Champions League, due in coppa Italia, compreso quello di ieri sera, il primo di una sestina che sarà difficile da dimenticare. Cross rasoterra di Taddei, stop di destro e, ancora di destro, il primo urlo di una Roma devastante. Il capitano giallorosso è uscito dagli spogliatoi di corsa, giustificata la fretta per andare ad abbracciare la sua Ilary, anche ieri, con un pancione ormai agli sgoccioli, presente in tribuna all'Olimpico.

Lo fermano, vogliono foto e autografi, il capitano non dice no, come sempre, con un sorriso contagioso. Gli chiedono di definire questa Roma, la risposta è semplicissima,
"bella, bella, bella" dice con quella faccia un po' così che è la sua fortuna anche quando fa il testimonial pubblicitario.

Sì, bella, bellissima proprio questa Roma: "Direi che in questa prima finale di Coppa Italia si sia vista la Roma più bella di sempre. Siamo stati davvero formidabili. Volevamo vincere e volevamo vincere. Ci siamo riusciti, giocando un calcio spettacolare, cercando sempre il gol, ripartendo ogni volta che l'Inter segnava, dimostrando una forza incredibile.

Questa è la Roma,quando giochiamo così possiamo battere chiunque. Compresa l'Inter campione d'Italia di cui avevamo e continuiamo ad avere un grande rispetto. La chiave di questo successo è stata la mentalità con cui siamo scesi in campo. La mentalità di chi voleva vincere e prendersi questa coppa dopo le delusioni delle passate stagioni".

Detta così, sembra che per Totti il discorso coppa Italia sia concluso. Ovvero ottavo trionfo giallorosso nella seconda competizione nazionale. Oddio, il risultato lo può far credere, ma il capitano romanista, e fa bene, dice che bisogna andarci cauti: "Non è ancora fatta, però, certo, abbiamo fatto un bel passo avanti per mettere le mani su questa coppa. Ci sono ancora novanta minuti da giocare, andremo a San Siro con la stessa mentalità e con l'obiettivo di regalare una grande festa ai nostri tifosi.

Sappiamo che l'Inter non ci regalerà nulla, lo ha dimostrato anche in questa partita. Servirà una Roma vera per tornare a casa con la coppa. Siamo pronti. Sarebbe il giusto premio a un gruppo e a un allenatore che negli ultimi due anni hanno svolto un grandissimo lavoro" . Appuntamento a San Siro, capitano.

(Corriere dello Sport)




Luigi Perrone