Comandi

Immagine logo sito
Issue793 del 07/07/2018 Year: 2018 ID: 2 Domenica 20 Gennaio 2019, ore 20:21

, Home Page (Sommario) , Manda un email all'autore , Elenco Articoli per Cerca tra gli articoli , Tema:Calcio , SkSoggetto:Roma , Tipo Articolo:Voce del Direttore ,
,
a cura di Antonio Dir. Delle Site
Per saperne di piu' su di me...

Email: Premi per inviare un messaggio di posta elettronica , ,



Articoli: 634 Premi per andare all'elenco degli articoli
,




Skede: 1 Premi per andare all'elenco delle skede soggetti che ho compilato
esultanza giallorossa  
(Premi per la FOTO Ingrandita)

La Roma vince e convince

Palermo-Roma 1-2 2006-2007 Serie A
Bella prestazione della Roma di Spalletti a cui basta un tempo giocato a mille per chiudere la gara.

Id Article:17648 date 6 Maggio 2007

Roma, Alla Roma basta un tempo per battere il Palermo e conquistare i tre punti che matematicamente garantiscono il secondo posto in campionato e di conseguenza l'accesso diretto alla Champions League.
Come ampiamente noto alla vigilia Roma rimaneggiata con in porta Curci e non Doni, che probabilmente difenderà la porta mercoledì contro l'Inter. Ha stretto i denti anche capitan Totti, più che il mal di schiena ha prevalso il desiderio di consolidare il primo posto nella classifica capocannonieri e puntare alla scarpa d'oro. Mentre Pizarro, Chivu, Taddei e Tonetto, in forse anche per l'andata della finale di Coppa Italia, restavano a Roma a curarsi i vari acciacchi, da segnalare a centrocampo, dopo lunga assenza causa infortunio, il rientro dal primo minuto di Aquilani.
Nel Palermo il ballottaggio Caracciolo-Cavani veniva risolto a favore dell'Airone, per il resto la coppia Gobbo-Pergolizzi, all'esordio casalingo dopo l'esonero di Guidolin, confermava la formazione della vigilia.
La Roma nel primo tempo è risultata a tratti incontenibile dimostrando di un possesso di palla e una padronanza nel palleggio disarmante per i siciliani, riuscendo ad arrivare dalle parti di Fontana con facilità impressionante.
Indiscussa la supremazia sulle fasce con Wilhelmson e Mancini a tratti incontenibili, insuperabile a centrocampo con la diga De Rossi e Aquilani e illuminata dalle giocate di Totti per la Roma le cose si mettevano subito bene già dopo il primo quarto d'ora.
Prima ci provava Aquilani, poi Perrotta vedeva il suo pallonetto deviato da Biava sulla linea di porta a Fontana battuto ed infine al 16' la rete del vantaggio con uno spettacolare calcio di punizione di Totti (tiro che praticamente prova da inizio stagione) che così metteva a segno la rete numero 22 in campionato.
E mentre dietro Curci parava tutto il parabile,al 36' ecco arrivare il raddoppio grazie a Cassetti, bravo ad inserirsi in area servito da Perrotta e a battere Fontana facendogli passare la palla sotto le gambe.
Nessuno si sarebbe stupito se la prima frazione di gioco si fosse conclusa con un passivo ben più largo dello 0 a 2 e il pubblico della Favorita faceva ben capire ai suoi beniamini a suon di fischi di non aver per nulla gradito lo spettacolo visto nei primi 45' minuti.
Nella ripresa la Roma si limitava a controllare la situazione forte del vantaggio raggiunto lasciando al Palermo l'iniziativa.
La reazione dei rosanero però restava abbastanza inconsistente e con il passare dei minuti a salire in cattedra era la difesa giallorossa dove facevano la parte del leone Mexes, Ferrari ma soprattutto Curci.
A 5' minuti dalla fine arrivava la rete di Tedesco che riaccendeva un po l'attenzione per una gara che sembrava ormai archiviata ma il tempo era ormai agli sgoccioli e il forcing finale dei rosanero veniva in parte vanificato anche dalla sfortuna in quanto proprio nel finale si infortunava l'attaccante Cavani (subentrato a Caracciolo ad inizio ripresa) che, costretto ad abbandonare il campo, non poteva essere sostituito in quanto il Palermo aveva già effettuato tutti e tre i cambi a sua disposizione.
La Roma quindi lascia intuire di essere già entrata in clima Coppa Italia e se il buon giorno si vede dal mattino…


Antonio Dir. Delle Site